Anche la televisione sta iniziando lentamente a ripartire, con nuove idee e nuove modalità di messa in onda, ma in questo turbine di novità la conferma che alcuni programmi possano tornare sul piccolo schermo può rincuorare il pubblico. Dopo l'annuncio di possibili riprese tra quiz e programmi di intrattenimento, ecco che le pagine ufficiali di Fratelli di Crozza, il programma che ha come protagonista il comico genovese, annunciano che tornerà sul Nove a partire dal 15 maggio in prima serata alle 21.15, ma cosa più importante tornerà in versione live.

Fratelli di Crozza torna live

Una boccata d'aria in una televisione che si è dovuta adeguare alle ristrettezze imposte dall'emergenza coronavirus. Se in questi due mesi, da quando in Italia è stato messo in atto il lockdown, la televisione si è concentrata prevalentemente su programmi di informazione, mettendo in stand by l'intrattenimento vero e proprio, in questa nuova fase è giusto e necessario che si dia spazio anche ad un briciolo di ilarità. Maurizio Crozza, quindi, è pronto a tornare con la sua satira sferzante, il suo sarcasmo pungente e le sue caricature inimitabili dei vari volti della politica italiana, che il pubblico ha imparato ad amare negli anni.

Senza pubblico ma con tanta satira

Anche in questo caso, però, qualcosa rispetto all'edizione precedente del programma è cambiato. Per mantenere le distanze di sicurezza non sarà consentita la presenza del pubblico in studio, una mancanza considerevole dal momento che si tratta di un programma comico, per cui il riscontro è fondamentale; ma l'importante è ripartire. La squadra che lavora allo show avrà ideato una modalità per rendere la trasmissione frizzante e divertente come è sempre stata, sebbene con qualche piccolo accorgimento. Eppure di elementi su cui fare satira ce ne saranno eccome: dai DPCM di difficile comprensione allo "smart worki" del Presidente del Consiglio, alle minacce del già amatissimo Vincenzo De Luca diventato un'icona nel repertorio di Crozza e ciliegina sulla torta, dopo l'ultimo exploit sui meridionali non può mancare una ricca imitazione di Vittorio Feltri, già collaudato cavallo di battaglia.