Francesca Sofia Novello interviene sulla polemica social che suo malgrado l'ha vista protagonista. A scatenare la prima vera bufera mediatica su questa edizione del Festival di Sanremo sono state le parole del conduttore e direttore artistico Amadeus, che nel presentarla alla conferenza stampa ha posto l'accento sulla sua bellezza e sul fatto che è la fidanzata di Valentino Rossi, descrivendola come una ragazza con "la capacità di stare vicino a un grande uomo stando un passo indietro". In molti hanno letto in quelle parole una forte connotazione sessista, tanto da sommergere Amadeus di critiche.

Per la Novello sarà un Sanremo al femminile

Al contrario, la Novello ha pubblicato un messaggio su Instagram Stories nel quale ha deciso di difenderlo, sostenendo che questo Sanremo sarà un festival femminista grazie alla variegata lista di donne presenti sul palco, da Antonella Clerici a Rula Jebreal, da Monica Bellucci a Sabrina Salerno.

Mi avete scritto in tantissime e voglio rispondervi così. Penso che l'introduzione che mi ha rivolto Amadeus sia stata purtroppo fraintesa. Non credo che sia il passo avanti o indietro ad assicurare e a garantire il ruolo della donna. Mi fa ridere tutto questo tam tam, però fa parte del gioco. Il Sanremo che ha immaginato Amadeus è incentrato sulla valorizzazione delle donne in tutte le diverse sfumature e sfaccettature.

Il commento di Amadeus

Dunque, una difesa a spada tratta nei confronti del conduttore direttore artistico, che a sua volta ha spiegato di essere stato semplicemente frainteso: "Quel passo indietro si riferiva alla scelta di Francesca di stare fuori da riflettori che inevitabilmente sono puntati su un campione come Valentino (…). Io avrei detto lo stesso anche del compagno di una donna famosa". Francesca Sofia ha quindi condiviso su IG Stories le stesse parole di Amadeus, chiudendo con le parole "Caso chiuso". Sarà davvero così?