Fiorello è categorico quanto l'amico Amadeus:  il Festival di Sanremo 2021 senza pubblico non avrebbe senso. La sua opinione arriva a margine del Festival della Comunicazione di Camogli dove ha ricevuto il premio Comunicazione:

Fare Sanremo senza pubblico non avrebbe senso. A sentire gli esperti avremo a che fare con il virus almeno ancora sei mesi. E fare un Festival senza pubblico non è possibile. Il format Sanremo è assembramento, è 1500 giornalisti in sala stampa, il format Sanremo è 1000 persone davanti all'Ariston, è avere la gente che aspetta i cantanti sotto gli hotel per poterli toccare e abbracciare. Se levi tutto questo hai levato l'80% di Sanremo.

Torna in Liguria, a Camogli appunto, dov'è stato proprio il suo ultimo palco, quello del fortunatissimo Sanremo 2020, che gli è valso un rinnovo per la prossima edizione. Il mattatore di Rai1 ha poi aggiunto: "Qualcuno ha detto di non pensare alle persone in sala ma ai milioni di spettatori a casa, ma è difficile cantare e fare comicità davanti a una platea semi vuota".

Il pass di Fiorello nell’area stampa gremita di giornalisti
in foto: Il pass di Fiorello nell’area stampa gremita di giornalisti

Amadeus tranciante su ipotesi Sanremo 2021 senza pubblico

Amadeus sarà in prima linea e anche lui si è detto perplesso rispetto l'ipotesi di andare in onda senza pubblico, manifestando fermezza laddove si prefiguri la necessità di farlo necessariamente in questo modo. Semmai dovesse essere così, meglio niente, questa la linea dura del direttore artistico che anche quest'anno avrà una grossa doppia responsabilità nel dover gestire i talenti in gara e della situazione a dir poco delicata che potrebbe farle da contorno. A quanto pare, Morgan e Bugo sono stati una passeggiata l'anno scorso e per l'edizione 2021, stando alle sue parole, non sarebbero contemplati piani b:

Non c’è nessun piano B per Sanremo, deve essere nella totale normalità. O si fa con il pubblico o nulla. Senza il pubblico Sanremo non si può fare, è impensabile lasciare la platea con gli spettatori distanziati, è impensabile mettere gli elementi dell’orchestra ogni due metri. L’Ariston è un tempio meraviglioso, ma gli spazi sono ridotti. E poi come fai a dire a Fiorello di non sputarmi l’acqua sul collo.

Fiorello sputa l’acqua sul collo ad Amadeus – Sanremo 2020
in foto: Fiorello sputa l’acqua sul collo ad Amadeus – Sanremo 2020