2.143 CONDIVISIONI
14 Luglio 2015
16:38

Fiorello: “La tv non fa più per me, stufo delle critiche di una massa di cogl**ni” (VIDEO)

In un video pubblicato su Periscope, Fiorello è durissimo contro gli “haters” che lanciano critiche dai social network. “Siete una massa di cogl**ni”, tuona il conduttore, che non sembra affatto intenzionato a tornare sul piccolo schermo: “Troppo stress in tv, non fa più per me”.
A cura di Valeria Morini
2.143 CONDIVISIONI

"Tornerò quando arriverà l'idea giusta", aveva dichiarato alcuni mesi fa Fiorello in un'intervista a "Sorrisi e Canzoni". A giudicare dai palinsesti Rai appena diffusi dall'azienda per la stagione televisiva 2015-2016, quell'idea non è ancora arrivata, dal momento che un ritorno dello showman sul piccolo schermo non è previsto sul breve periodo. E forse, quello di Fiorello potrebbe essere addirittura un addio definitivo. Lo lascia pensare un video pubblicato poche ore fa da lui stesso su Periscope. Alle 5 di mattina, direttamente dal suo letto, il conduttore ha trasmesso il suo "Live from Pillow" ("in diretta dal cuscino", appunto), uno sfogo durissimo contro le critiche che a suo parere rendono ormai impossibile lavorare.

Quello che voi vedete in tv è il risultato di stress, conferenze stampa, discussioni, critiche. Non è fatta per me. Ho ricevuto tante di quelle critiche, ogni volta che vai in tv tutti si scatenano. E ora ci sono anche i social. Scusate, ma ci mettiamo anche a dar retta agli haters, a quelli che se ne stanno a casa davanti al computer…

Fiorello contro gli "haters" del web e le critiche a Enrico Ruggeri: "Siete laidi e snob"

Nonostante il recento invito a tornare da parte dello stesso Giancarlo Leone ("è solo una decisione tua", scrisse su Twitter il direttore di Raiuno), il mondo televisivo sembra stare stretto a Fiorello, che ormai preferisce gli spettacoli dal vivo: il suo tour "L'ora di Rosario" è stato un grande successo e riprenderà in autunno. Il suo bersaglio, però, sono i cosiddetti "haters", i detrattori che utilizzano i social network. Pur essendo tra le star dello spettacolo italiano che più ha utilizzato questi mezzi (Twitter in particolare) per comunicare con il pubblico, Fiorello è ora implacabile contro coloro che definisce "i radical chic snob" della rete.

Su Periscope gli haters, i radical chic snob, i battutari di Twitter non ci sono perché è gente che pensa ore per fare una battuta ma non sarebbe in grado di confrontarsi in diretta. Se ne stanno nascosti dietro alle tastiere dei loro computer".

Ha parlato, poi, di coloro che hanno criticato Enrico Ruggeri per essersi prestato a cantare il motivetto di un noto spot:

"Ho trovato questa polemica così becera, così snob, così laida. Tutti quelli che l'hanno fatta sono dei laidi. Ruggeri ha fatto una pubblicità e allora? L'hanno attaccato tutti. Perché ha fatto il salame. De Sica fa la Simmenthal e nessuno gli ha detto niente. De Sica fa ridere e allora lo può fare? Ruggeri no, perché? Che c'è? Sophia Loren ha vinto l'Oscar e ha fatto la pubblicità del prosciutto…Accattatevill. […] Tutti duri e puri. Snob, radical chic. Ruggeri ha prestato la voce al salame Negroni. E allora? Cogl*0ni, siete una massa di cogl*oni!"

Enrico Ruggeri ringrazia Fiorello: "Se prima ti volevo bene, ora passo all'attrazione fisica"

Enrico Ruggeri, dopo aver ascoltato le parole con le quali Fiorello lo ha difeso, lo ha ringraziato. Il cantante ha molto apprezzato il suo gesto. Su Twitter, infatti, gli ha scritto:

"Grazie Fiorello per l'autorevole, divertente, perentoria e ironica difesa! Fermezza e sorrisi! Se è Fiorello …si sente".

Infine ha aggiunto:

"Fiorello visto il tuo Periscope notturno…Ti volevo bene già prima, adesso passo all'attrazione fisica!"

2.143 CONDIVISIONI
Fiorello promette:
Fiorello promette: "Niente Sanremo 2016, se tornerò in tv sarà per l'ultima volta"
Toto Cutugno e le critiche su
Toto Cutugno e le critiche su "L'Italiano" in cinese: "Non rompete i cogl..."
Fiorello scherza:
Fiorello scherza: "Non c'è posto per me in tv" e Leone: "Noi ti aspettiamo, decidi tu"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni