28 Marzo 2013
10:00

Fiction 2013 Rai e Mediaset: ritornano Beppe Fiorello e Luca Zingaretti

Lino Banfi potrebbe ritornare nei panni di Nonno Libero anche nella nona stagione di “Un Medico in Famiglia” mentre Michele Riondino si è detto disponibile ad una nuova stagione del “Giovane Montalbano”. Ritornano anche Beppe Fiorello in “Non chiedere perchè” e Luca Zingaretti in “Il Giudice Meschino”.
A cura di Fabio Giuffrida

Tantissime fiction (qui tutti i costi) ci accompagneranno nel corso di quest'anno e soprattutto del prossimo. Fiction dunque che non temono crisi e che continuano ad affascinare il pubblico registrando ascolti più che soddisfacenti, utili a "rinforzare" le casse dei network televisivi che in questo momento non godono di ottima salute. Partiamo anzitutto dal film tv Angeli che vedrà protagonista Raoul Bova assieme a Vanessa Incontrada e Ugo Pagliai: le riprese dureranno appena un mese a Roma e, se l'audience dovesse essere soddisfacente, la Casanova Multimedia potrebbe pensare anche ad una serie tv. La prossima settimana invece ciak anche per Don Matteo giunto alla sua nona stagione: nel cast Nadir Caselli, Andres Gil e Giorgia Surina nei panni del nuovo pubblico ministero. La fiction prodotta da Lux Vide si è sempre rivelata un grande successo per la tv di stato.

Un Medico in Famiglia 9 e Il Giovane Montalbano Un'altra serie tv sulla famiglia Martini quasi sicuramente verrà realizzata e potrebbe esserci ancora una volta l'attore Lino Banfi che quest'anno ha preso parte solo ad un paio di episodi. Dal prossimo anno potrebbe essere presente in tutte le puntate, ma le trattative sono ancora in corso come ha dichiarato lo stesso attore all'Asca. Quello di Lino Banfi (qui la rapina che ha subito qualche giorno fa) è un ruolo importantissimo, un toccasana anche per gli stessi ascolti: Nonno Libero è amatissimo da tutti gli italiani, anche dal Papa emerito Benedetto XVI e dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Oltre al Medico, dovrebbe ritornare il Giovane Montalbano dal momento che l'attore Michele Riondino ha dichiarato che accetterebbe volentieri di prendere parte ad una seconda stagione: sulle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni ha aggiunto che Camilleri starebbe già scrivendo nuovi racconti mentre la Rai sembra essere interessata ad una nuova stagione.

Tornano Beppe Fiorello e Luca Zingaretti – In Non chiedere perchè il protagonista sarà Beppe Fiorello, dopo il grandioso successo di Volare La Grande Storia di Domenico ModugnoAnyway, questa nuova miniserie in due  puntate per Rai 1 sarà tratta dall'omonimo romanzo di Franco Di Mare – al momento tra i più accreditati alla conduzione dellla prossima stagione de La Vita in Diretta – e racconterà di un inviato di guerra che deciderà di portare in Italia una bambina di appena dieci mesi dopo il bombardamento di un orfanotrofio a Sarajevo. Nel Giudice Meschino invece ci sarà Luca Zingaretti ovviamente nei panni del protagonista, di un giudice che amava la bella vita e soprattutto le donne; ad affiancarlo potrebbe esserci Luisa Ranieri.

Confermati i grandi nomi della fiction tv – Ancora una volta Virna Lisi sarà protagonista di una fiction, nello specifico di una miniserie Rai diretta da Gianni Lepre che vedrà anche la partecipazione di Francesco Salvi nei panni di un pugile. Diego Abatantuono invece è già sul set de L'Assalto diretto da Ricky Tognazzi che sarà trasmesso sulla tv di stato: si tratterà di una miniserie in due puntate. Dal fronte Mediaset, spiccano Furore, fiction in 6 puntate con Cosima Coppola e Giuliana De Sio, Le mani dentro la città con Giuseppe Zeno e Le Tre Rose di Eva con Euridice Axen e Fabrizio Bucci.

Mediaset sogna Luca Zingaretti e punta sulla fiction su Medjugorie
Mediaset sogna Luca Zingaretti e punta sulla fiction su Medjugorie
Beppe Fiorello contro la Rai: "Distruggono la memoria di Modugno"
Beppe Fiorello contro la Rai: "Distruggono la memoria di Modugno"
Anche la Rai ha la sua Gomorra con Beppe Fiorello protagonista
Anche la Rai ha la sua Gomorra con Beppe Fiorello protagonista
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni