Ficarra e Picone non saranno più dietro al bancone di Striscia la notizia. I conduttori hanno lanciato a sorpresa l'annuncio nel corso della puntata di lunedì 30 novembre e hanno salutato definitivamente il pubblico a casa, dopo 15 anni alla guida del tg satirico di Antonio Ricci. Una decisione che sembrerebbe definitiva, il prossimo anno probabilmente non torneranno:"Non escludiamo che prima o poi si possa tornare ma al momento passiamo il testimone", ha concluso Picone.

“Oggi è cominciata per noi l’ultima settimana di conduzione di Striscia, che però – dobbiamo annunciarvi – sarà anche l’ultimo anno nostro a Striscia. E non vi nascondiamo che dopo 15 anni e 17 edizioni non è facile.

Ficarra e Picone ringraziano Antonio Ricci

Nel corso della puntata, dopo l'annuncio a sorpresa i ringraziamenti al programma: "Ringraziamo questa famiglia, perché di questo si tratta, che ci ha coccolati e lusingati con il suo affetto facendoci sentire parte di sé. Quindi la regia (…), lo studio, i cameramen, le nostre truccatrici, le veline". E hanno ringraziato Antonio Ricci: "Ma soprattutto ringraziamo Antonio Ricci che ci ha sempre fatto sentire importanti e di questo gliene saremo sempre grati. E ringraziamo voi telespettatori che ci avete sopportato eccome".

La battuta di Ficarra e Picone sul GFVip

Pochi giorni prima, nella puntata in onda sabato 28 novembre, i conduttori di Striscia hanno lanciato una provocazione che potrebbe generare non poche polemiche. Nel pieno stile del tg satirico, i conduttori hanno paragonato il reality show di Alfonso Signorini, prolungato fino al prossimo febbraio con un doppio appuntamento, alle alluvioni che hanno messo letteralmente in ginocchio la Sardegna. Picone ha annunciato: "Stasera voglio dare dei numeri che non conoscevo, pensate che in Italia in dieci anni ci sono stati quasi mille fenomeni meteorologici estremi che hanno flagellato il paese". Ficarra ha incalzato: "Vabbè, se poi ci aggiungete pure il Grande Fratello…quello è una tragedia enorme, è una devastazione".