18 Settembre 2012
15:15

Fazio e Saviano tornano su Rai 3, Che tempo che fa del lunedì dal 1 ottobre

Un ritorno atteso sugli schermi, un po’ meno in casa Rai. Ad annunciare con entusiasmo l’inizio di Che tempo che fa del lunedì è il direttore Antonio Di Bella in conferenza stampa.
A cura di Laura Balbi

Coppia che vince non si cambia, mai detto più vero. Ma in un'eterna contraddizione delle dinamiche televisive succede anche che la coppia in questione, Fazio e Saviano, siano oggetto e soggetto di un ping pong mediatico da una televisione all'altra. Così arriva l'ufficialità da parte di Antonio Di Bella, che in conferenza stampa al Prix Italia di Torino:

Abbiamo appena chiuso per la partenza al lunedì a partire dal 1 ottobre. Saviano torna con Fazio in maniera non episodica. Sulla scansione della sua partecipazione c’è riserbo per motivi di sicurezza. Adesso i due saranno in coppia, ma in futuro non escludiamo che Saviano torni da solo.

Dopo l'annuncio ufficiale il direttore ha fatto sapere che il programma si chiamerà "Che tempo che fa del lunedì" e seguirà il successo di Vieni via con me e Quello che (non) ho. Cresce l'attesa per rivedere il conduttore e lo scrittore insieme con un format che si preannuncia pressoché invariato. La trattativa per il passaggio da La7 a Rai3 è avvenuto non senza fatica:

Il ritorno di Saviano con Fazio per noi era un punto di sfida per sanare una vecchia ferita, dopo il loro passaggio a La7. È stato faticoso riuscire ad ottenere questo risultato. Abbiamo pensato ad una prima serata più corta sul modello europeo e una seconda serata più lunga con Zanardi.

La prima puntata infatti andrà in onda dalle 21.05 alle 22.35, e Di Bella fa sapere che Roberto Saviano non si occuperà solo di legalità ma anche di aspetti culturali. Non è ancora ben stabilita la cadenza della presenza dello scrittore, il direttore spiega:

Ancora non sappiamo come si articolerà la partecipazione di Saviano, sarà seriale ma non la posso comunicare anche per motivi di sicurezza. C'è lo studio, ci sono i contratti: si va in onda. Con Saviano non ci limiteremo a un accordo per "Che tempo che fa", ci piacerebbe affidargli altri spazi su RaiTre, e non solo per parlare di temi legati alla legalità. Saviano è un uomo di cultura che può affrontare qualsiasi argomento. L'editore ha fatto di tutto per metterlo a suo agio, c'è stato un grande lavoro contrattuale, di soldi ne abbiamo pochi: non sono stati certo i soldi a riportarlo in Rai, ma solo un grande lavoro, olio di gomito. Saviano è una persona con cui bisogna discutere, l'elemento vincente nella trattativa è stato Fazio, con cui ha un rapporto di grande fiducia.

Un lavoro che ha convinto Saviano a riproporsi in televisione. Per ora l'appuntamento del 1 ottobre è già fissato, staremo a vedere in che termini il ritorno in Rai della coppia vincente sia preparativa al prossimo Festival di Sanremo capitanato da Fazio con tutta probabilità affiancato da Saviano.

Fabio Fazio: "Tre mesi di prova per Che tempo che fa del lunedì"
Fabio Fazio: "Tre mesi di prova per Che tempo che fa del lunedì"
Saviano ritorna a Che tempo che fa: per Libero è campagna elettorale
Saviano ritorna a Che tempo che fa: per Libero è campagna elettorale
Che tempo che fa del lunedì con Matteo Renzi
Che tempo che fa del lunedì con Matteo Renzi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni