Monica Alberti, madre di Silvia Provvedi, è intervenuta a Mattino5 per replicare alle stories pubblicate da Fabrizio Corona sul suo conto. L’uomo l’ha accusata di star utilizzando la vicenda personale della figlia per potersi ritagliare un ruolo da opinionista in tv. La donna replica, chiarendo all’ex compagno di Silvia che il fatto di essere in tv è legato esclusivamente alla necessità di difendere la figlia dai continui attacchi di Corona e lo accusa: “Sta vaneggiando”.

Le stories in cui Corona attacca Monica Alberti

Corona ha pubblicato sul suo profilo Instagram una serie di stories in cui attacca Monica, rispondendo alle sue prime dichiarazioni: “Cara Monica, sono contento che finalmente hai realizzato il tuo sogno di fare l’opinionista in tv e sei diventata la prezzemolina della televisione italiana. Dimmi quanto è il tuo cachet così comincio a venderti per le serate in Italia. In fondo, te l’ho sempre detto: ti avrei mandata al Grande Fratello Over perché lì saresti potuta finalmente essere quello che sei. Non cercare di risollevare tutta la tua vita utilizzando la vita delle tue figlie. Silvia ti ha detto di stare a Modena. Non sai nemmeno quello che dici. Non conosci le storie e non conosci nemmeno le tue figli. Ci sarà un motivo per cui quello lì, quello che sta con Giulia, non ti rivolge la parola da più di un anno, e sei separata in casa. Ci sarà un motivo per cui Silvia piange”.

La replica stanca della madre di Silvia Provvedi

La donna tenta di non rispondere a Corona ma poi, messa all’angolo dalla padrona di casa Federica Panicucci, accenna una replica stanca: “Sono profondamente dispiaciuta per lui. Posso solo ripetere una frase che ha già detto mia figlia: il personaggio ha inghiottito la persona. Sta vaneggiando, non so di cosa stia parlando. Quello lì, il fidanzato di mia figlia. Quello lì si chiama Pierluigi, è un bravissimo ragazzo a cui voglio bene, con cui vado d’accordo. Sono separata in casa? Non sono separata in casa. Il mio ex marito vive a casa sua e io vivo a casa mia. È questa stamattina perché mi ha accompagnato. Ci vogliamo bene, ci rispettiamo e continuiamo ad avere il valore della famiglia, lo stesso che abbiamo trasmesso ai nostri figli. Non vorrei venire in trasmissione perché faccio un altro mestiere. Non posso, però, non venire a difendere mia figlia dagli attacchi di Fabrizio Corona, visto che lei è nella Casa e non può farlo da sola. Non vedo l’ora che lui si spenga per potermi spegnere anch’io e rimanere in ufficio a fare il mio lavoro".