Momento di sconforto nella casa del Grande Fratello Vip 2020 per Denis Dosio. L'influencer diciannovenne ha raccontato a Maria Teresa Ruta e Andrea Zelletta, la persecuzione degli hater. Non è riuscito a trattenere le lacrime nel ricordare sua madre piangere mentre leggeva quei terribili messaggi che talvolta erano indirizzati anche a lei.

Gli insulti degli hater

Denis Dosio ha vissuto la persecuzione degli hater non solo online, ma anche da parte dei suoi stessi concittadini. Aveva 14 anni quando ha cominciato a cimentarsi con i video su YouTube e da lì sono cominciati gli insulti. C'era persino chi proiettava i suoi video in classe, per poi ridere di lui:

"Io ho aperto YouTube quando avevo 14 anni e ho iniziato a postare i video. Ero un ragazzino un po' bruttino, capelli a caschetto e facevo un po' lo stupidotto davanti alla telecamera. Mi iniziano ad arrivare dei video di gente che mette i miei video in classe sfottendomi. Tutti ridono, prendendomi in giro. Ero un ragazzino di 14 anni".

Tuttavia, Denis Dosio non ha voluto rinunciare al suo sogno. Ha preferito isolarsi anziché smettere di pubblicare video online: "Per un anno e mezzo non sono mai uscito proprio perché volevo continuare questo sogno ma non volevo sentire quello che dicevano gli altri". Pian piano è riuscito ad accumulare ben 100mila follower. Ma anche in questo caso, gli hater non si sono fatti attendere: "Ho iniziato a fare delle frasi recitate e a quel punto è scoppiato Denis Dosio, ma è scoppiato nella stessa maniera negativa di quando avevo 14 anni, con gli insulti".

Le lacrime di Denis Dosio per la madre

Denis Dosio ha ricordato che sua madre, ferita dalle parole che gli utenti rivolgevano al figlio, cancellava gli insulti dai social e bloccava chi li scriveva. Il gieffino non è riuscito a trattenere le lacrime quando ha ripensato alla donna che piangeva dopo aver letto le parole terribili degli hater che talvolta prendevano di mira anche a lei:

"Ho sentito mia madre piangere per i messaggi, perché arrivavano messaggi come: ‘Se incontrassi tua mamma, la brucerei nell'acido‘. Io ho sempre sorriso, ma dentro stavo male. Mi sono detto: ‘Alla faccia di tutti, io ce la devo fare, è per quello che nelle stories non mi sono mai mostrato debole e sono sempre andato avanti".