Tommaso Zorzi e Dayane Mello sono i due grandi protagonisti di questa edizione del Grande Fratello Vip. Alfonso Signorini li ha posti faccia a faccia nel corso della semifinale, dopo gli scontri dei giorni precedenti. Tommaso ha accusato Dayane di aver finto un innamoramento per Rosalinda Cannavò per pura strategia. Nonostante si sia riconciliato con Dayane scusandosi per i toni molto duri espressi dopo la terzultima puntata, durante la diretta del 26 febbraio Zorzi si dice ancora scettico sul coming out della modella.

Lei ha sempre rivolto accuse anche nei miei confronti per la storia con Francesco, forse io sono stato più tagliente. Io non credo a questo innamoramento e penso che l'abbia confessato quanto è stata messa alle strette, dopo settimane di atteggiamenti che effettivamente erano strani nei confronti di Rosalinda.

Dayane non sarebbe più innamorata di Rosalinda

Dayane ha precisato di non essere innamorata della Cannavò adesso, ma di esserlo stata mesi fa, quando il loro rapporto era più intenso. La Mello ha quindi tirato in ballo il rispetto per la figlia Sofia: "Io non dico che provo un amore adesso, ma che due – tre mesi fa le ho voluto tantissimo bene. Lasciamo perdere le mie esperienze precedenti con le donne, che è una cosa mia. Tre mesi fa non ne ho parlato per proteggere mia figlia Sofia che a casa mi guarda". Tommaso, però, non le ha creduto e ha ridimensionato totalmente il discorso della Mello.

Non ci credo. Le avance con Rosalinda ci sono state. Puoi dire che ci hai provato con Rosalinda e non sei stata ricambiata, non che ti eri fermata tu. Perché il ti amo c'è stato. Inoltre, quando ti era stato chiesto di chiarire il tuo sentimento, e parliamo di tre mesi fa, tu avevi parlato di amicizia. Insomma, non ci sto capendo più niente.

Tommaso deluso dalle critiche social

Tommaso è poi rimasto molto deluso da alcuni tweet che lo hanno accusato di aver messo in dubbio il coming out di Dayane: "Ho usato un termine poco carino, ma non credo di dovermi giustificare sulla questione LGBT. Non trovo che una persona come me si debba giustificare. Lungi da me discriminare. Non è la prima volta che mi capita. Uso termini crudi in primis con me stesso e poi con altri. Capisco le battute, ma che tutto quello che dice Dayane venga buttato in caciara e io passo per quello che discrimina i bisessuali".