9 Dicembre 2021
08:27

Dayane Mello e le molestie subite a La Fazenda: “Non gravi”, la rottura con chi l’ha difesa

Dayane Mello sarebbe stata messa a conoscenza di quanto accaduto nel reality La Fazenda, ovvero delle molestie subite da Nego Do Borel, e avrebbe reputato “non gravi” i fatti, a tal punto da rompere con chi aveva tentato di difenderla dall’Italia.

Dayane Mello sarebbe stata messa a conoscenza di quanto accaduto nel reality La Fazenda, ovvero delle molestie subite da Nego Do Borel, e avrebbe reputato "non gravi" i fatti, a tal punto da rompere con chi aveva tentato di difenderla dall'Italia. A riportare quanto stia accadendo dopo l'uscita dal programma brasiliano è Parpiglia, il primo che aveva tentato di denunciare il presunto stupro avvenuto in una notte brava nella fattoria. A seguire, l'ex amica del Grande Fratello Vip, Rosalinda Cannavò, che aveva denunciato in ogni modo l'abuso, e Le Iene, che con Roberta Rei erano volati sino in Brasile per tentare di capirci qualcosa.

Rosalinda Cannavò: "Continuerò a battermi per chi è vittima di violenze"

"Dopo l’eliminazione dal reality La Fazenda mi risulta che Dayane Mello sia a conoscenza di quanto avvenuto. Fatti e avvenimenti che lei reputa ‘non gravi’. E mi fermo qui. Non voglio aggiungere altro (meglio così). Un gran peccato soprattutto in un momento del genere perché lei stessa poteva alzare la voce per tante donne. Le lotte non sempre si vincono, soprattutto quando la vittima non capisce di essere una vittima, o forse parte di un sistema" e in aggiunta "Questa è la scelta e la presa di posizione di Dayane Mello, ‘non è successo nulla a La Fazenda’. Qualcuno ha scritto se lei ha rimosso le foto di Rosalinda. Sì lei ce l’ha con me, con la Cannavò e con Le Iene, con tutti. Ce l’ha anche con la sua ex agente. Grande rammarico". Di tutta risposta, la Cannavò ha scritto un tweet decisamente esplicativo: "Dico solo una cosa. Continuerò a battermi per chi è vittima di violenze . Nulla mi fermerà mai … punto".

Dayane Mello su IG: "Mi sono fidata delle persone sbagliate"

Eppure, nel corso della puntata de Le Iene era intervenuta anche il suo avvocato, che aveva descritto la permanenza di Dayane Mello ne La Fazenda "una prigione", a causa di un contratto difficile da rescindere e di una rete a suo dire connivente con un certo tipo di azioni, vista "la mentalità patriarcale che appartiene a tutta l'emittente", ovvero la Record Tv di Edir Macedo. Nel frattempo, ad avvalorare quanto accaduto, la Mello ha condiviso una story come risposta a un fan che le chiedeva se avesse aperto gli occhi sulle persone che le stanno accanto: "Tanta gioia ma anche tantissima tristezza, mi sono fidata delle persone che mi stanno accanto e mi vogliono proprio male. Principalmente nell’amicizia e fidarsi di persone sbagliate. Camminate per la vostra strada…".

Dayane Mello, lo scandalo molestie a La Fazenda:
Dayane Mello, lo scandalo molestie a La Fazenda: "Ero consensenziente, polemica strumentalizzata"
Dayane Mello smentisce le molestie subite a La Fazenda da Nego Do Borel: “Non mi ha violentata”
Dayane Mello smentisce le molestie subite a La Fazenda da Nego Do Borel: “Non mi ha violentata”
Dayane Mello stuprata a La Fazenda? L’avvocato: “Mentalità patriarcale, la tengono come in prigione”
Dayane Mello stuprata a La Fazenda? L’avvocato: “Mentalità patriarcale, la tengono come in prigione”
2.002 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni