Piero Chiambretti torna a far parlare di sé: come ricorderete è stato alla guida del programma tv di Italia 1 "Chiambretti Supermarket" che è andato in onda nella seconda/terza serata della rete "giovane" del Biscione. Una trasmissione che ha potuto contare sulla showgirl argentina Belén Rodriguez e sul cantante Cristiano Malgioglio il quale ha accettato subito la proposta di Chiambretti: lui, in genere legato alla tv di stato, ha debuttato a Mediaset con grande entusiasmo. E' stato il direttore del Supermarket che presto potrebbe tornare, dunque, sul piccolo schermo. Ospite a "Non è un paese per giovani", in onda su Radio2 Rai, condotto da Giovanni Veronesi e Massimo Cervelli, Piero Chiambretti ha parlato del suo gioiellino e delle critiche che avrebbe ricevuto in questi mesi. Queste le sue parole:

Mi sono ritagliato uno spazio che cerco di difendere con i denti come facciamo tutti nel nostro mestiere e ho avuto da una parte una discreta fortuna a trovare sempre referenti che mi abbiano permesso di realizzare i miei progetti e dall'altra il coraggio di farli perché è più facile rifare sempre le stesse cose che non tentare di cambiarle.

Chiambretti Supermarket tornerà il 12 Ottobre su Italia 1

Celebri anche le luci della sua trasmissione "Chiambretti Supermarket" che avrebbero reso più giovane sia il conduttore che lo stesso Malgioglio. "Abbiamo due direttori della fotografia molto bravi che spesso si interscambiano tra loro. Il mio amore per il cinema, anche se non sono un regista, mi porta dei dettagli in televisione che fanno la differenza oltre al fatto che la forma è spesso contenuto. Mi sforzo perché l'immagine sia la più elegante possibile e dia differenza rispetto agli altri. Di certo non sparo sulla faccia calze o fari tali per cui le rughe spariscano, non è quello il mio obiettivo" ha dichiarato. "Chiambretti Supermarket", dunque, tornerà puntuale nella prossima stagione tv: la partenza è prevista per il 12 Ottobre sempre su Italia 1 visto che "la prova è andata abbastanza bene, nonostante tutta la critica italiana abbia stroncato il programma". Ecco cosa ha dichiarato:

Si sa, i giornalisti televisivi sono una categoria in via di estinzione, dunque vanno difesi, accetto le critiche perché servono sempre purché non diventino vendette personali.