Grande successo di pubblico e critica per il biopic Io sono Mia, film nel quale una straordinariamente intensa Serena Rossi presta il volto all’indimenticabile Mia Martini. In prima tv su Rai1 il 12 febbraio 2019, la pellicola già trasmessa al cinema ha ottenuto un enorme riscontro: quasi 8 milioni di spettatori e il 31% di share. Merito della storia di Mimì, soprattutto, magistralmente raccontata dagli attori che hanno prestato volto e corpo alle persone che accompagnarono l’esistenza di Mia.

Serena Rossi nella realtà è Mia Martini

Serena Rossi è la grande protagonista del film. Attrice dall’indiscutibile talento, ha interpretato Mia con empatia e commozione, riuscendo perfettamente nell’impresa di calarsi nei panni di quella straordinaria artista. Classe 1985, si è imposta sulla scena soprattutto negli ultimi anni quale interpete dall’innato talento. Nei panni di Mia Martini è risultata credibile, commovente. Perfetta perfino la mimica facciale tanto che la stessa Loredana Bertè, sorella di Mimì, ha dichiarato di avere trovato tra le due un’incredibile somiglianza.

Maurizio Lastrico è Andrea

Nel film, Maurizio Lastrico veste i panni di Andrea, il fotografo con il quale Mia vive un’appassionata e difficile storia d’amore. Il suo è un personaggio d’invenzione, nato per rispondere all’esigenza di Ivano Fossati, artista del quale la Martini fu innamorata, di non comparire mai nel film. Lastrico è attore teatrale, comico e cabarettista. Già noto, ha preso parte alle riprese delle decima stagione di Don Matteo. Ha inoltre calcato il palco di Zelig e recitato in Camera Cafè nel ruolo del Catatonico.

Lucia Mascino è Sandra

Quello di Sandra è un altro personaggio di fantasia. Veste i panni della giornalista cui la Martini, dopo un’iniziale ritrosia, racconta la sua storia. L’attrice che la interpreta è Lucia Mascino che negli anni si è divisa tra teatro, cinema e film per la tv. Originaria di Ancona, dov’è nata nel 1997, ha già recitato nelle fiction Suburra, Braccialetti Rossi e I Liceali. L’ultimo film uscito al cinema in cui compare è La prima pietra, del 2018.

Dajana Roncione nella realtà è Loredana Bertè

L’altro personaggio chiave del film Io sono mia è quello di Loredana Bertè, interpretata da Dajana Roncione. Palermitana, classe 1984, è un’attrice di teatro, cinema e tv. Nel 2009 ha fatto parte del cast del film Baarìa, di Giuseppe Tornatore. È legata sentimentalmente a Thom Yorke, cantante dei Radiohead.

Antonio Gerardi nella realtà è Alberigo Crocetta

Alberigo Crocetta è il talent scout che lanciò Mia Martini. La conobbe dopo che, all’epoca in cui si chiamava ancora Mimì Bertè, si esibì nel suo locale. Nato a Potenza nel 1968, è stato un famoso speaker radiofonico oltre che inviato per la trasmissione Le Iene. Debutta al cinema nel 2007 con il film Il rabdomante, per poi proseguire lungo quel percorso. Ha partecipato alla realizzazione di numerose fiction, tra le quali Romanzo Criminale, La porta rossa e Non dirlo al mio capo.

Nina Torresi nella realtà è Alba Calia

Nina Torresi veste i panni di Alba Calia, una tra le più grandi amiche di Mia Martini e della sorella Loredana Bertè. A prestarle il volo è la Torresi, giovane attrice romana. Anche nel suo caso, sono numerose le esperienze pregresse nel campo del cinema e della tv. Dopo l’esordio avvenuto nel 2005, quando aveva solo 15 anni, Nina è diventata protagonista di numerose pellicole. Tra le altre, nel 2012 ottenne il ruolo principale nel film La fuga di Teresa di Margarethe von Trotta. HA partecipato alla fiction I Cesaroni nel ruolo di Maya.

Daniele Mariani è Anthony

Quello di Anthony è un altro ruolo chiave nel film Io sono Mia. Veste i panni dell’eclettico amico di Mimì e Loredana. Si tratta di un personaggio di fantasia nato, come nel caso di Andrea, per rispondere all’esigenza di Renato Zero di non comparire nel film. Nato a Marino nel 1989, Mariani ha studiato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Il pubblico lo conosce grazie al ruolo di Giovanni recitato nella seconda e nella terza stagione della fiction Tutto può succedere.

Francesca Turrini è la manager di Mia

La Turrini nel film recita il ruolo della manager di Mia Martini, colei che seguirà gli alti e i bassi della sua carriera. Nata a Sinalunga nel 1984, ha debuttato al cinema nel 2015. Ha partecipato al film La pazza gioia di Paolo Virzì nel ruolo di Giovanna. Nel film Piuma del 2016 ha, invece, vestito i panni di Stella.

Fabrizio Coniglio nella realtà è Roberto Galanti

Roberto Galanti è il discografico che accompagnò Mia Martini lungo un tratto della sua vita professionale. Fabrizio Coniglio si è diplomato presso la Scuola del Teatro Stabile di Genova e vanta un gran numero di esperienze in tv. Di recente, lo abbiamo visto recitare nelle fiction La dottoressa Giò e La compagnia del cigno.

Gioia Spaziani nella realtà è Salvina

Attrice romana, Gioia condivide con Serena Rossi la soap opera tutta italiana che contribuì a lanciarle entrambe: Un posto al sole. Nel film Io sono Mia veste i panni di Salvina, madre di Mimì e Loredana Bertè. Di lei Mia diceva: “Era una bambina, non è stata una madre”, sottolineandone la giovane età. Sposò Giuseppe Radames Berté, padre della sue figlie, che aveva solo 15 anni.

Duccio Camerini nella realtà è Giuseppe Bertè

Duccio Camerini è l’attore che presta il volto a Giuseppe, padre di Mia Martini e Loredana Bertè. Del rapporto burrascoso con lui si è detto e scritto a lungo. Con Mimì si sarebbe riappacificato pochi anni prima della morte. Loredana, invece, non lo ha mai perdonato. Lo descriveva come un padre padrone. Attore, regista e sceneggiatore, Camerini coltiva il sogno del cinema fin da bambino. Ha partecipato in qualità di attore alle serie tv Romanzo Criminale e Rocco Schiavone.

Simone Gandolfo è il Caporedattore

Simone Gandolfo è un attore nato nel 1980 a Imperia. Ha recitato soprattutto per la televisione. Regista di Evil Things nel 2012, ha fatto parte del cast delle fiction I Borgia, Rocco Schiavone e C’era una volta Studio Uno. È sposato con Sabrina Tallone, avvocato.

Corrado Invernizzi nella realtà è Charles Aznavour

A vestire i panni del cantautore armeno è l’attore Corrado Invernizzi, affermato interprete che ha spesso lavorato all’estero. Sono numerose le fiction cui ha preso parte, da Genius – serie televisiva americana che racconta la vita di Albert Einstein,prodotta da National Geographic e creata da Ron Howard – a Il nome della Rosa.

Edoardo Pesce nella realtà è Franco Califano

Edoardo Pesce recita nei panni di un personaggio che non ha bisogno di presentazioni. Califano scrisse per Mia Martini la canzone Minuetto. Attore di cinema, teatro e televisione, è stato Ruggero Buffoni nelle due stagioni di Romanzo Criminale – La serie. Nel 2012 è stato co-protaognista della fiction con Raoul Bova Ultimo – L’occhio del falco.