Carolyn Smith ha compiuto 60 anni il 16 novembre e ha voluto farsi un regalo speciale. La presidente della giuria di Ballando con le stelle 2020 è stata ballerina per una notte in occasione della finale, trasmessa sabato 21 novembre. Milly Carlucci l'ha presentata con grande emozione, esprimendo tutto l'affetto e la stima che prova per lei:

"Per chiudere alla grande questa serie, c'è colei che è la ballerina, non poteva essere una chiusura migliore per noi che accogliere su questa pista una persona che non solo è un'immensa professionista del ballo a livello mondiale, ma è stata anche una sorella, un'amica e una donna che ci ha saputo raccontare una storia di vita importante. Ci ha insegnato tante cose, come col sorriso sulle labbra, senza mai cedere, si lotta anche contro il male più insidioso che lei ha affrontato e affronta con grande determinazione. Grazie per tutto quello che ci ha insegnato".

Carolyn Smith invita alla prevenzione per combattere il cancro al seno

Carolyn Smith ha tracciato un bilancio della sua esperienza a Ballando con le stelle e ha raccontato quanto sia grata alla danza per averle insegnato come affrontare la vita. Ha rimarcato come all'inizio fosse più cattivella, poi si è trasformata in una giurata un po' più clemente:

"La danza per me è vita, mi ha dato educazione, disciplina, rispetto e la voglia di andare avanti anche quando le cose vanno male. Da quando è iniziato Ballando il mio approccio in giuria è cambiato tantissimo. All'inizio sono stata perfida, rigida, cattivella, in mezzo alla strada prendevo tante parolacce. Oggi sono un pochino più dolce. Per i miei primi 60 anni, ballerina per una notte una persona piccola ma grande, Carolyn Smith".

Carolyn Smith ha danzato con tutti i professionisti di Ballando con le stelle 2020 sulle note di Fly me to the moon. Poi ha fatto un importante appello, invitando le donne a fare prevenzione per combattere il cancro al seno, battaglia che lei stessa ha affrontato. La coreografa e ballerina ha spiegato che è importantissimo fare i dovuti controlli, perché così si dimostra di amare anche chi ci sta accanto: "Fate la prevenzione per favore, non auguro a nessuno che tocchi questa situazione oncologica, prevenzione tassativamente".