Il 13 agosto 2019 è stata aperta la camera ardente per accogliere la salma di Nadia Toffa, giunta al teatro Santa Chiara di Brescia durante il pomeriggio, in attesa dei funerali che si terranno venerdì 16 agosto. La scomparsa dell'ex conduttrice e inviata de "Le Iene", dopo due anni di estenuante lotta contro il cancro, ha generato una diffusa commozione, non solo tra i cittadini che si sono presentati a salutarla nel giorno della sua dipartita, ma anche nel mondo dello spettacolo.

Da Giulio Golia a Cesare Prandelli

Numerosi, infatti, i volti noti che si sono presentati in queste ore alla camera ardente, per salutare la guerriera di soli 40 anni, che si è battuta con tutte le sue forze per vincere quella che lei stessa ha sempre definito una sfida. Un commosso Giulio Golia, suo amico e collega della famiglia de Le Iene, si è lasciato andare ad un commento straziante, una volta uscito dalla camera ardente:

"Per me era una sorella, come aver perso una sorella. Io e lei abbiamo condiviso tante cose insieme. Entrambi abbiamo scelto di essere dalla parte dei più deboli".

Insieme al celebre inviato è giunto Davide Parenti, autore del programma giornalistico di Italia 1, che si è mostrato visibilmente addolorato. Tra i personaggi noti che hanno mostrato il loro cordoglio, è intervenuto al teatro Santa Chiara anche l'ex commissario tecnico della nazionale, Cesare Prandelli, natio anch'egli di Brescia, che ha voluto sottolineare quanto il cammino di Nadia Toffa sia da considerarsi un monito: "Ha dimostrato una grande dignità nella malattia e non ha mai mollato fino all'ultimo. Resterà un esempio". 

Omar Pedrini e Max Laudadio di Striscia

Il saluto dei bresciani è quello che si fa sentire in maniera più forte. Tra i volti noti dello spettacolo, provenienti dalla città lombarda, hanno reso il loro omaggio Omar Pedrini, ex chitarrista e leader dei Timoria, e il cantautore Riccardo Maffoni. Della grande famiglia Mediaset è giunto a fare un ultimo saluto alla giornalista, Max Laudadio, di Striscia La Notizia.