Grande debutto su Raiplay per Jovanotti con il suo documentario in sedici puntate "Non voglio cambiare pianeta". Come spiega una nota della Rai che cita i dati Analytics e WebTrekk, il primo giorno per la serie resa disponibile sulla piattaforma giovedì 24 aprile è stato un grande successo con quasi un milione di visualizzazioni. Meglio, dunque, del debutto di Viva Raiplay di Fiorello, e poco al di sotto della finale di Sanremo in streaming; in questo caso, però, sono già state caricate tutte le puntate.

Straordinario debutto per  su RaiPlay Sfiorato il milione di visualizzazioni nel primo giorno. Il docutrip in sedici puntate realizzato da Lorenzo Jovanotti per raccontare il suo viaggio in bicicletta tra Cile e Argentina, ha realizzato su RaiPlay, la piattaforma digitale RAI che lo ospita in esclusiva, quasi un milione di visualizzazioni nella giornata del lancio, di cui il 70% dalle 21 alle 24 di ieri (circa 700 mila visualizzazioni).

Non voglio cambiare pianeta, il docutrip di Jovanotti

In questo "docutrip" girato dallo stesso Jovanotti in sella a una bicicletta con iPhone e go-pro, il cantante mostra il suo viaggio di 40 giorni in Sudamerica, da Santiago del Cile a Buenos Aires, attraverso deserti, coste oceaniche, parchi nazionali, le Ande, le pampas, i villaggi sperduti e la grande città. In "Non voglio cambiare pianeta" il cantante accompagna la sua avventura con musica, versi e riflessioni, citando autori come Pablo Neruda, Primo Levi, Jorge Luis Borges, Mariangela Gualtieri, Erri De Luca, Jorge Carrera Andrade, Antonio Machado e Luis Sepúlveda (il compianto scrittore morto da poco per coronavirus). Un programma perfetto per evadere e viaggiare con l'immaginazione in questo periodo di reclusione casalinga, il che spiega in gran parte il successo su Raiplay.

Come vedere Non voglio cambiare pianeta

"Non voglio cambiare pianeta" è già interamente disponibile su Raiplay. Per vedere la serie, è sufficiente collegarsi al sito a questo link. Ogni episodio dura circa 15 minuti. Le puntate sono "Km 0 – Lunedì", "Km 70 – Il pigro", "Km 140 – Vento", "Km 300 – Predica ai pesci", "Km 850 – Il cuore che ride", "Km 1000 – Tu che sei in viaggio", "Km 1180 – Gerico", "Km 1430 – Strada", "Km 1490 – Bambina mia", "Km 1750 – Vocazione terrena", "Km 2090 – Perché", "Km 2700 – Dopo", "Km 3020 – Ultima speme", "Km 3950 – Ti offro", "Km 4000 – Incarico", "Km extra – Chi osa farlo". Sarà l'inizio di una carriera oltre la musica per Jovanotti, magari in televisione?