Antonella Elia si è raccontata in una lunga diretta Instagram realizzata con il settimanale Chi. L'ex concorrente del Grande Fratello Vip 2020 ha passato in rassegna alcuni dei suoi compagni di avventura, dicendo ciò che pensa di loro. Non ha avuto parole particolarmente lusinghiere per Licia Nunez, Valeria Marini e Patrick Ray Pugliese:

"Ci sono persone a cui non posso nemmeno pensare perché mi si rivoltano le budella. La Lessa, Licia io non le vorrò più vedere nella vita. Licia è la più falsa. Ha usato tattiche, si avvicinava alle persone al momento opportuno. È stata una stratega, ma non le è servito a molto. […] Valeria Marini? Se fosse dipeso da me le avrei strappato tutte le extension dopo due ore che era nella casa. L'avrei lasciata con i suoi 4 capelli. Ero io a subire lei, non mi dava tregua. […] Non avrei dovuto perdonare Patrick. Adesso che sono uscita penso che lui abbia fatto un gioco. Per un momento ho fatto parte anche io del suo gioco, poi quando mi ha spinto involontariamente, sono diventata sua nemica. Ha detto e fatto cose molto gravi".

L'amicizia con Adriana Volpe

Antonella Elia, poi, ha raccontato che con Adriana Volpe è scattato fin da subito un buon rapporto. Purtroppo, c'è stata un po' di maretta, perché la showgirl non tollerava di vedere la conduttrice stringere amicizia con persone che lei reputava nemiche:

"Con Adriana Volpe abbiamo avuto delle discussioni ma dovute al fatto che lei si attaccava ai miei nemici. I nemici sono nemici, i tuoi amici non possono attaccarsi ai tuoi nemici. Era questo il problema con Adri. Noi siamo diventate subito amiche, poi è diventata amica della Lessa. Poteva parlarci, ma non diventarci amica. Poi c'era la Lessa che toccava, metteva le mani addosso, faceva massaggi, cose orribili".

Antonella Elia difende Antonio Zequila

Antonella Elia, infine, ha difeso Antonio Zequila. A suo dire, avrebbe avuto un "tracollo emotivo" che lo avrebbe portato a perdere il contatto con la realtà. Lo reputa una bravissima persona, nonostante abbia chiesto agli italiani di farla uscire dalla casa:

"A me dispiace tantissimo che Antonio Zequila si sia trasformato in un'altra persona. C'è stato un cortocircuito. A un certo punto, non ha più visto la realtà ma se n'è creata una fittizia. Secondo me dall'ingresso della Marini ha avuto un tracollo emotivo, non ha più capito nulla. È una brava persona, poi ovvio quando faceva gli appelli perché mi buttassero fuori gli avrei dato una testata".