Il revival di Sex and the City, ormai, non è più una novità. Il pubblico è pronto a veder ritornare sul piccolo schermo Carrie, Miranda e Charlotte, cosa accadrà loro è ancora un'incognita, ma in un'intervista rilasciata da Sarah Jessica Parker a Vanity Fair, l'attrice ha svelato un particolare piuttosto interessante sulla trama, dal momento che verrà introdotta una tematica di stretta attualità come la pandemia.

Cosa vedremo nel revival

Non possono essere resi noti dettagli che possano svelare cosa succederà alle tre amiche newyorkesi, ma Sarah Jessica Parker ha comunque voluto svelare in che direzione si muoverà il revival, sottolineando quanto gli sceneggiatori stiano lavorando affinché la miniserie sia più ricca di aneddoti rispetto al passato e si affrontino tematiche che toccano trasversalmente il pubblico. Per questo motivo, quindi, si è pensato di introdurre anche il racconto della pandemia da Covid-19, anche se non è ancora chiaro in che modalità, come ha dichiarato l'attrice:

C’è davvero molta diversity rispetto a prima, è entusiasmante, esperienze di vita, visioni del mondo politico e sociale. Il Covid farà ovviamente parte della trama, perché quella è la città in cui i nostri personaggi vivono. E come sono cambiate le relazioni una volta che gli amici sono scomparsi? Ho grande fiducia che il nostro team esaminerà tutto

L'entusiasmo di tornare nei panni di Carrie

La diva ha poi esternato il suo entusiasmo all'idea di dover riprendere il suo personaggio dopo così tanto tempo e di vedere i cambiamenti avvenuti nel corso degli anni, chiedendosi che tipo di donna è diventata insieme alle sue inseparabili amiche:

Cynthia, Kristin ed io siamo entusiaste del tempo che è passato. Chi sono adesso, in questo mondo? Si sono adattate? Che ruolo hanno? Sono confuse, minacciate, nervose a causa di ciò che sta accadendo, come tanta altra gente? Sono così curiosa ed entusiasta di vedere come gli sceneggiatori immaginano queste donne oggi