Il "divorzio" tra Alberto Matano e Lorella Cuccarini continua a tenere banco tra gli ambienti Rai. Inizialmente si trattava solo di indiscrezioni, si vociferava che tra i due volti de La Vita in Diretta non scorresse buon sangue. Poi è uscita allo scoperto una mail scritta da Lorella Cuccarini e indirizzata ai colleghi del programma. La conduttrice accusava Matano di essere una persona "maschilista" e "dall'ego sfrenato". Alcune colleghe hanno firmato una seconda lettera in difesa del giornalista. Infine, la notizia dell'addio della Cuccarini alla Vita in Diretta sul finale di stagione. Alla presentazione dei nuovi palinsesti Rai, il direttore di Rai1 Stefano Coletta ha confermato che Alberto Matano sarà l'unico conduttore del programma. Con un'intervista a Repubblica, Matano ha rotto il silenzio sulla questione, smarcandosi dalle accuse di maschilismo della collega: “Di tutte le cose che si poteva inventare è la più surreale”.

Alberto Matano sulla mail della Cuccarini

Raggiunto da Il Fatto Quotidiano, il giornalista è tornato a parlare della querelle con la Cuccarini. Si dice dispiaciuto perché molti pensano che sia stato il responsabile della fuoriuscita della collega. A proposito dell'ormai celebre mail, ha parlato delle sue reazioni:

All’inizio ero incredulo, l’ho riletta, ho fatto dei bei respiri e ho pensato che la priorità era andare in onda per l’ultima puntata. Ho pensato che non avrei parlato fino alla fine della messa in onda, ho allungato il silenzio nei giorni successivi perché non c’era nulla da dire. Credo sia stato uno sfogo, forse una reazione impulsiva.

Tra loro i rapporti erano difficili

E in effetti durante l'ultima messa in onda in studio è calato il gelo tra i due conduttori. D'altronde, a quanto pare sul lavoro i loro rapporti sono sempre stati piuttosto burrascosi:

All’inizio abbiamo impiegato tempo per conoscerci e scoprirci, abbiamo anche discusso e forse una sola volta c’è stato un confronto acceso. Poi ci siamo semplicemente rimboccati le maniche, abbiamo cominciato a lavorare rispettandoci e rispettando anche le diversità delle nostre storie professionali. La scelta di dare al programma un taglio diverso non è una mia responsabilità, se avessi il potere di decidere avrei fatto un altro lavoro. Questa accusa la trovo un po’ surreale.

I rapporti con Pierluigi Diaco

Lo scorso luglio da un paparazzo è giunta voce che tra Matano e Pieluigi Diaco fossero "volati stracci". Si parlava di "urla e paroloni" tra i due conduttori, arrivati a scaldarsi parecchio in un confronto. Diaco ha presto smentito questa versione dei toni accesi: "Nessuna scenata, gli ho fatto notare in modo educato che è stato sleale", con Lorella Cuccarini, si intende. Matano, che finora non si era espresso sul tema, ha confermato:

Non c’è stata alcuna lite, ci siamo solo parlati. Non capisco come sia venuta fuori questa gigantesca fake news. Mi è dispiaciuto perché è un collega che rispetto. È il suo punto di vista.