Alberto Matano si prepara ad affrontare una nuova avventura televisiva. Il giornalista condurrà ‘La vita in diretta‘ insieme a Lorella Cuccarini. Nei giorni scorsi ha annunciato di aver lasciato il Tg1 per potersi dedicare completamente al programma pomeridiano targato Rai. In un'intervista rilasciata al settimanale ‘Chi' ha smentito le dicerie secondo le quali l'unico modo per fare carriera in Rai sia ottenere la giusta spintarella politica:

"Se dicessi che la politica è fuori dalla Rai non direi la verità, ma non potrei mai sostenere che per fare carriera nella tv di Stato serva il supporto politico. In tutta la mia carriera non ho mai avuto imposizioni e sono sempre stato libero di dire e scrivere tutto quello che ho ritenuto giusto".

La stima per Lorella Cuccarini

Alberto Matano, poi, ha voluto spezzare una lancia a favore di Lorella Cuccarini. Da quando la conduttrice ha dichiarato di essere "sovranista", si è ritrovata al centro di continue polemiche. Il giornalista ha dichiarato che una persona professionale e corretta come Lorella Cuccarini non merita affatto un trattamento simile:

"Mi dispiace che Lorella debba subire certe critiche, e non credo che aver espresso opinioni personali possa valerle una patente, piuttosto che un'altra. L'ho conosciuta quest'anno e posso confermarle che è davvero una bella persona e una grande professionista. Tra noi si è creato subito un bel feeling, siamo d'accordo su tutto e mi piacerebbe che venisse giudicato solo il nostro lavoro".

Alberto Matano è fidanzato

Della vita privata di Alberto Matano si sa molto poco. Il giornalista, però, ha svelato qualche dettaglio in più nel corso dell'intervista rilasciata al settimanale ‘Chi'. Da qualche anno, nella sua vita c'è una persona speciale: "Non amo parlarne. Quello che posso dirle è che ho una relazione da qualche anno, ma che renderò ufficiale non appena succederà qualcosa di importante. Al contrario di quello che si possa pensare, conduco una vita molto semplice". Infine, gli è stato chiesto se abbia mai accarezzato l'idea di diventare padre:

"C'è stato un momento in cui ci sono andato molto vicino, ma ero molto giovane. Poi non è più capitato e, ogni tanto, tra me e me, mi domando come sarebbe stata la mia vita se le cose fossero andate in maniera diversa. Forse, ai tempi, sarei riuscito a dare del mio meglio mentre oggi, con i ritmi che ho, sarebbe sicuramente più difficile. A ogni modo, ho due fratelli che mi hanno regalato tre fantastici nipoti che hanno colmato questo vuoto".