Non c'è pace per "Adrian", la serie animata ideata da Adriano Celentano e nata dai disegni da Milo Manara. La messa in onda del cartone di Canale 5 è stata sospesa per almeno due settimane a causa di un malanno di stagione che ha colpito Adriano Celentano. Un comunicato divulgato da Mediaset e il Clan fa sapere che: "Adriano Celentano, a causa di un malanno di stagione, non potrà dirigere "Aspettando Adrian" e "Adrian la serie" per almeno due settimane, così come prescritto dai medici curanti. Durante questo periodo "Aspettando Adrian" e "Adrian la serie" non andranno in onda".

Dopo gli ascolti in picchiata delle prime settimane, continuano le sventure per "Adrian", costretto allo stop forzato e di una durata indefinita, visto l'utilizzo di quel "almeno" indicato nel comunicato. Al netto del malanno che ha colpito il Molleggiato, le notizie su uno spostamento al martedì di "Adrian" si rincorrevano da diversi giorni, in relazione al ritorno su Rai1 del Commissario Montalbano con due nuovi episodi. Lo scontro con la fiction campione d'ascolti tratta dai racconti di Andrea Camilleri avrebbe significato un più che probabile karakiri in termini di ascolti. La 13esima stagione de Il Commissario Montalbano, che quest'anno festeggia i 20 anni dalla messa in onda, sarà trasmessa su Rai1 con due episodi lunedì 11 e martedì 18 febbraio.

Quanto al cammino di "Adrian", il fumetto ideato da Adriano Celentano era partito con enormi aspettative, che avevano determinato un importante risultato di ascolti nella prima serata, subito seguito da un crollo netto per le puntate successive. Complici certamente la scarsa presenza sul palco di Celentano, vera attrazione per il grande pubblico, e l'idea di un fumetto trasmesso in prima serata ad un pubblico non proprio affine a questo genere di prodotti, hanno fatto sì da determinare una caduta in picchiata alquanto inesorabile.