La prima puntata di ‘Adrian‘, trasmessa giovedì 7 novembre, ha permesso ad Adriano Celentano di spiegare le ragioni che lo hanno spinto a ideare il suo alter ego. L'artista ha sottolineato quanto gli stia a cuore il destino del pianeta. Il messaggio che ‘Adrian‘ intende dare è proprio quello, il tempo sta scadendo:

"Quando ho scritto la storia di Adrian era come se avvertissi l'impellente necessità di ricordarci che il tempo sta per scadere. Il tempo al quale mi riferisco è quello che stiamo vivendo oggi. Dagli ultimi studi fatti sembra che la situazione sia a dir poco preoccupante. Magari è proprio per quello che ho scritto questa storia. Per la fifa".

Il messaggio di Adrian

Il cantante ha dichiarato che è molto importante fare in modo che tutti comprendano che la terra è arrabbiata e che è arrivato il momento di agire per sanare le ferite del pianeta: "Si potrebbe dire che Adrian è un urlo, un grido d'amore ma soprattutto un grido di aiuto. Alcuni parlano di tempo scaduto. Le ferite del pianeta sono così profonde che pare non ci sia più tempo per sistemare le cose prima che la terra si vendichi definitivamente. Anche la terra si può arrabbiare. Negli ultimi tempi non si può dire che sia calma. È arrabbiata con l'uomo, con noi, con voi che dovreste essere a letto a quest'ora e invece siete qui a guardare lo spettacolo".

Adriano Celentano parla a chi lo ha condannato

Infine, Adriano Celentano si è rivolto a coloro che guardano il programma da casa e che nelle prime quattro puntate ne hanno decretato il flop. Ritiene che non abbiano colto fino in fondo il messaggio di Adrian, semplicemente perché troppo focalizzati su Adriano Celentano e sul desiderio di sentirlo cantare:

"Voi che dalle vostre case adesso mi state guardando voglio dirvi che non ho dimenticato che nelle prime quattro puntate voi mi avete condannato, accusandomi di essere poco presente, senza minimamente pensare ad Adrian, alle cose che voleva dirvi, che succedono e succederanno. Ma voi che mi state guardando eravate arrabbiati perché quando io ero in scena non parlavo e non cantavo e adesso siete ritornati, sperando che ora mi comporti diversamente dalla volta scorsa. Non avete capito niente allora. Io non solo non farò come la volta scorsa, ma faccio una cosa in più, stavolta ve lo do io il motivo per cambiare canale. Io me ne vado, spegnete tutto".

In realtà, poco dopo è tornato in studio e ha cantato, accolto dall'applauso scrosciante del pubblico.