È pronto a risolversi in tempi brevi lo stop forzato di Adrian, la serie tv animata di Adriano Celentano. Fonti vicine a Mediaset hanno anticipato a Fanpage.it che le condizioni di salute del Molleggiato sarebbero in via di miglioramento, al punto da ipotizzare la messa in onda delle puntate restanti già prima di due settimane. Il palinsesto Mediaset recentemente pubblicato prevede due film per lunedì 25 febbraio e lunedì 4 marzo. Era stato ipotizzato, quindi, che la sospensione di Adrian fosse destinata a durare ancora a lungo. Da Mediaset, però, specificano che le pellicole in questione sono d’appoggio: lo stop di Celentano dovrebbe risolversi a stretto giro, prima di due settimane. Se le cose dovessero andare come previsto, Adrian tornerà in palinsesto già dalla settimana prossima, sempre di lunedì. I nuovi appuntamenti sostituiranno i film annunciati.

Lo stop per un malanno di Celentano

Il 6 febbraio 2019, un comunicato redatto da Mediaset insieme al Clan Celentano aveva annunciato la momentanea sospensione di Adrian. Lo stop era legato alle condizioni di salute del Molleggiato, colpito da un malanno di stagione. Il comunicato che annunciava la momentanea sospensione dello show recita: “Adriano Celentano, a causa di un malanno di stagione, non potrà dirigere ‘Aspettando Adrian’ e ‘Adrian la serie’ per almeno due settimane, così come prescritto dai medici curanti. Durante questo periodo ‘Aspettando Adrian’ e ‘Adrian la serie’ non andranno in onda”.

Gli ascolti di Adrian

I dati di ascolto di Adrian non hanno decretato il successo di pubblico che ci si aspettava da un prodotto tanto pubblicizzato e atteso, un progetto che ha impiegato anni prima di vedere la luce. Dopo i 6 milioni di spettatori raccolti nella prima parte della prima puntata del 22 gennaio 2019, i numeri sono scesi vertiginosamente fino al tonfo del 4 febbraio scorso, quando Canale5 aveva fatto registrare appena 2.295.000 spettatori con l’8.9% di share per Aspettando Adrian, e 1.527.000 spettatori pari al 7.7% di share per il cartoon vero e proprio.