A soli 49 anni, è morto Brian Turk, caratterista apparso in molti film e serie tv. Da tempo lottava contro un cancro al cervello, che lo aveva costretto a interrompere la carriera di attore. Noto soprattutto per "Carnivàle", aveva partecipato anche a "Beverly Hills 90210", nel ruolo di Tiny, in due episodi della sesta stagione. Impossibile non pensare che la celebre serie degli anni Novanta ha così perso un altro membro del cast in giovane età, dopo la tragica morte di Luke Perry a marzo.

La carriera di Brian Turk

Turk, nato a Northglenn, Colorado, era apparso in diverse serie televisive come "Nash Bridges", "E.R. – Medici in prima linea", "Buffy l'ammazzavampiri", "General Hospital", "Due uomini e mezzo", "Ncsi". Ampia anche la sua rosa di partecipazioni sul grande schermo, in film importanti quali "Il mondo perduto – Jurassic Park", "A Civil Action", "A.I. – Intelligenza artificiale", "American Pie 2". Il suo ruolo più importante, però, resta quello di Gabriel nella serie televisiva dai contorni gotici e mistici "Carnivàle", in onda dal 2003 al 2005 e ambientata nell'America degli anni trenta all'interno di una compagnia circense itinerante.

La malattia diagnosticata nel 2018

A Turk era stato diagnosticato un tumore all'inizio del 2018. La malattia è stata considerata terminale a partire dal marzo 2019 e l'attore è morto il 13 settembre. Ad annunciarlo, un comunicato: "Purtroppo Brian è morto venerdì mattina per complicazioni del suo cancro. Grazie per il continuo sostegno alla famiglia Turk. Poco più di un anno fa al nostro caro amico Brian Turk è stato diagnosticato un cancro. Essendo la persona altruista e riservata che è, Brian ha taciuto per non preoccupare la sua famiglia e i suoi amici". L'attore ha lasciato la moglie, Emily Wu, e un figlio di otto anni.