Si è chiusa con il botto la serie "Non dirlo al mio capo", grande successo di quest'ultima parte di stagione Rai che ha confermato la versatilità di Vanessa Incontrada, ormai sempre più lanciata come attrice di fiction. La domanda a questo punto è: ci sarà una seconda stagione? In attesa di risposte da parte della Rai, spieghiamo le motivazioni che ci portano a pensare come "Non dirlo al mio capo 2" sia praticamente una certezza, tanto che sarà probabilmente uno dei prodotti più attesi dei palinsesti 2016-17.

Gli ascolti.

Anzitutto, i dati degli ascolti parlano chiaro. Dopo un esordio con quasi 7 milioni di telespettatori (capace di doppiare "Il Segreto"), la fiction si è mantenuta su una media di poco meno di 6 milioni, vincendo costantemente la gara Auditel e chiudendo in bellezza con l'ultima puntata (6.086.000 spettatori di media tra i due episodi della serata, con 25% di share). Alla base del successo: un racconto frizzante che mescola la commedia romantica sofisticata con la saga famigliare e un pizzico di giallo, una love story che strizza l'occhio alle rom-com americane e una coppia di protagonisti dalla riuscita alchimia (la Incontrada e Lino Guanciale), supportati da riusciti personaggi contorno (da Andrea Bosca alla molto apprezzata Chiara Francini). Insomma, i presupposti per un seguito, dal punto di vista dell'Auditel e dell'indice di gradimento, ci sono tutti.

Il finale in sospeso (SPOILER)

La fiction diretta da Giulio Manfredonia sembra inoltre naturalmente destinata a una seconda annata, se si guarda al finale in sospeso con cui si è conclusa la sesta e ultima serata. Se la storia d'amore tra i protagonisti Lisa e Enrico sembra finalmente a un punto decisivo, il colpo di scena finale (la scoperta dell'esistenza della moglie di lui) è il più classico dei cliffangher da commedia romantica. Restano inoltre da sviluppare diverse sottotrame, come quella che riguarda la figlia adolescente di Lisa, Mia (Ludovica Coscione), e la sua storia d'amore con Romeo (Saul Nanni).

La mobilitazione dei fan.

Infine, come dimostrano i tantissimi commenti piovuti su Twitter alla fine dell'ultima puntata, sono proprio i fan a chiedere a gran voce un seguito, specie dopo la clamorosa svolta conclusiva. Però (c'è sempre un però), attenzione: quando si parla di serialità, mai dire mai. Non dimentichiamo, per esempio, il caso di "Un'altra vita", curiosamente sempre interpretata dalla Incontrada, che nonostante gli ottimi ascolti, è stata cancellata dopo un'unica stagione. In quel caso, tuttavia, la storia era giunta alla sua naturale conclusione e dalle "ceneri" della serie è stata comunque sviluppata un ideale seguito intitolato "Chiara" (con Anna Valle). Insomma, le motivazioni per un sequel di "Non dirlo al mio capo" ci sono tutte: ora si attende solo la notizia ufficiale all'annuncio dei nuovi palinsesti Rai.

‘Non dirlo al mio capo' in streaming gratis.

Intanto, per chi se la fosse persa, la serie è recuperabile in streaming legale e gratuito: la prima stagione è infatti interamente disponibile sul sito della Rai, in un'ottica sempre più orientata a una fruizione dei prodotti televisivi "on demand".