19 Dicembre 2013
13:30

Web Show Awards, ecco tutti i premiati della prima edizione

La prima edizione della cerimonia che premia i talenti del web si è tenuta a Napoli, condotta da Frank Matano e Jacopo Morini. protagonisti assoluti i The Jackal e Willwoosh.
A cura di A. P.

Come annunciato già alla vigilia, i protagonisti di questa edizione zero dei Web Show Awards, tenutasi al Palapartenope di Napoli dove si sono riversate centinaia di persona, sono stati principalmente i The Jackal, factory napoletana celebre per la serie web "Lost in Google" e anche per i lavori più recenti e Willwoosh, al secolo Guglielmo Scilla. I primi sono stati premiati durante la cerimonia come migliori videomaker dell'anno, un premio più che legittimo, vista la capacità di saper coniugare le nuove teconologie con una notevole capacità di scrittura e immaginazione. Mentre Willwoosh ha ricevuto addirittura un riconoscimento per la carriera, per quanto sia ancora agli albori. Ad inizio serata è stato proiettato un messaggio di benvenuto da parte di Padre Maronno, all'anagrafe Maccio Capatonda: alla cerimonia era presente, in carne ed ossa, il suo più illustre sodale, Herbert Ballerina.

Presenti anche le parodie scolastiche del gruppo Nirkiop, prossimamente nelle sale cinematografiche di Taranto, Napoli e Roma con un film dal titolo “La Matricola”. Momento musicale dedicato alla performance del rapper partenopeo Clementino, che ha rappresentato a pieno la sinergia del suo successo discografico con il mondo della rete a lui fedelissimo. Sul palco poi altre webstar di successo come i The Pills, Claudio di Biagio (attualmente impegnato nella realizzazione del film "Dylan Dog vittima degli eventi") e Daniele Doesn’t Matter, che oltre ad essere uno youtuber acclamato ora è approdato con un programma tutto suo su Radio Kiss (iter simile a quello del collega Guglielmo Scilla, entrato a far parte delle voci di Radio Deejay).

Frank Matano, che ha fatto gli onori di casa, e la Iena Jacopo Morini, hanno condotto quella che, più che una vera premiazione, è stata appunto una celebrazione, il riconoscimento della potenza di un settore, un mezzo di espressione, che fino ad oggi non aveva ricevuto un riconoscimento ufficiale. Anche gli organizzatori stessi spiegano che si trattava di un vero e proprio esperimento, che ha avuto a quanto pare un esito positivo. L'anno prossimo, per l'edizione 2014, probabilmente si percepirà anche un senso di ordine maggiore. Queste dovrebbero essere le prossime categorie premiate: videomaker, web serie, make up artist, fashion blogger e gamer.

The JackaL premiati ai Web Show Awards 2013 come migliori videomaker
The JackaL premiati ai Web Show Awards 2013 come migliori videomaker
Anche Fedez divorato dallo zombie dei Web Show Awards (VIDEO)
Anche Fedez divorato dallo zombie dei Web Show Awards (VIDEO)
Web Show Awards 2013, l'evento dedicato alle web star
Web Show Awards 2013, l'evento dedicato alle web star
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni