Il talento di Vincenzo De Lucia è finalmente esploso. In una stagione particolarmente povera per lo spettacolo dal vivo, la sua presenza a Stasera tutto è possibile impreziosisce il martedì sera. Artista completo e giovane, ha solo 33 anni ma alle spalle una gavetta accreditata anche dalla vittoria del Premio Alighiero Noschese nel 2009, il massimo riconoscimento per chi aspira ad eccellere nel ruolo di imitatore. La ribalta nazionale l'ha conquistata grazie a Maria De Filippi, presentata a Made in Sud prima e a Stasera tutto è possibile poi, ma sono tante le frecce di Vincenzo e sono tutte al femminile: Mara Venier, Barbara D'Urso, Mara Maionchi, Franca Leosini, Maria Nazionale. Tutte donne perché, come racconta lui stesso a Fanpage.it, "per un uomo è una sfida saper assomigliare a una donna". 

L'intervista a Vincenzo De Lucia

Nel racconto di una carriera appena iniziata, Vincenzo De Lucia sintetizza tre nomi che hanno saputo riconoscere in lui l'artista poliedrico che è, il talento del fuoriclasse. Questi nomi sono Vladimir LuxuriaMara Venier Stefano De Martino: "Vladimir ha aperto delle porte a quella che era una mia dimensione molto regionale. Con Vladimir ho cominciato a oltrepassare il confine, anche grazie al palco del Gay Village. In quegli anni, era una manifestazione frequentata da tantissimi addetti ai lavori. C'è stata la possibilità di farsi conoscere un po' di più. Mara Venier è una regina della televisione e la sua stima è un passaggio fondamentale per la mia carriera". E su Stefano De Martino:

La vera opportunità me l'ha data Stefano De Martino che mi ha voluto a Stasera tutto è possibile, che è la cornice più felice che ho per esprimermi. Stefano è una garanzia dal punto di vista televisivo, piace a tutti ed è una persona meravigliosa che mi ha accolto in maniera carina ed elegante nella sua grande famiglia televisiva.

Su Sanremo 2021: "Spero che si faccia, a prescindere dal pubblico che resta il punto cardine per chi come noi fa questo mestiere. È pur vero che da troppo ci sono troppe maestranze a casa, penso ai truccatori, ai parrucchieri, ai tecnici, ai costumisti. Non esistono solo gli artisti". 

Virginia Raffaele, un punto di riferimento

I punti di riferimento di Vincenzo De Lucia? Uno in particolare, Virginia Raffaele, che per Vincenzo De Lucia rappresenta l'esempio migliore dell'essere artista oggi:

Io resto molto incantato dall'arte, dalla maestria e dalla genialità di Virginia Raffaele. Lei è quello che mi piacerebbe fossero gli artisti italiani, cioè molto completi. Una ragazza in grado di ballare, recitare, imitare, di essere comica, di essere drammatica. Lei è sicuramente un modello.

Il nostro incontro non poteva che chiudersi con una carrellata delle sue ‘donne', delle sue fantastiche imitazioni.