23 Giugno 2020
13:38

Tutte le serie tv rinviate al 2021, da Il racconto dell’ancella a The Witcher

In seguito al diffondersi del coronavirus tutte le produzioni televisive sono state bloccate a data da destinarsi. Le più note serie tv del momento hanno dovuto rivedere la loro tabella di marcia e le nuove stagioni saranno disponibili solo dal 2021. Ecco quali serie televisive, sicuramente, arriveranno non prima del prossimo anno: da The Handmaid’s Tale a The Witcher, da American Horror Story a La casa di carta.
A cura di Ilaria Costabile

In seguito alla diffusione del coronavirus tutte le produzioni televisive e cinematografiche sono state bloccate per restringere il pericolo di contagio anche sul set. Questo stallo di almeno tre mesi ha portato ad un conseguente slittamento delle riprese delle più note serie tv del momento, questo significa che molti saranno i titoli non disponibili prima del 2021: da "Il racconto dell'ancella" a "The Witcher", passando per "American Horror Story".

Il racconto dell'ancella rinviato al 2021

La quarta stagione de "Il racconto dell'ancella", il cui titolo originale è  "The Handmaid's Tale" non arriverà prima del 2021. Questa è la notizia che è stata diffusa dal servizio streaming Hulu, dove la serie tv è comparsa per la prima volta, ma ancora non è stata stabilita una data d'uscita della premiére. Il quarto capitolo era già in lavorazione prima che scoppiasse la pandemia da nuovo coronavirus, in seguito alla quale ogni attività è stata bloccata. Ma i dieci episodi di cui si comporrà The Handmaid's Tale 4 non si potranno vedere prima del prossimo anno, intanto, una delle puntate sarà diretta da Elizabeth Moss, la protagonista della serie che si è dimostrata tra i prodotti televisivi più accattivanti degli ultimi anni.

American Horror Story 10

Era attesissima per questo autunno la serie antologica arrivata alla sua decima stagione, quest'ultima diretta da Ryan Murphy, ma American Horror Story slitterà al 2021: questo l'annuncio della Fox. Le riprese sarebbero dovute iniziare proprio a marzo, ma non è stato possibile a causa dell'emergenza coronavirus. Tra l'altro, proprio il regista aveva espresso le sue perplessità sul periodo in cui sarebbero iniziate le riprese, poiché non tutti i set sono stati riaperti negli States, e più specificamente perché questa stagione ruotava attorno ad una particolare condizione climatica: "Gran parte di quello che stavo per girare dipendeva da un momento molto specifico. Era una stagione che dipendeva dal clima, quindi ora non so", ha dichiarato Murphy.

The Walking Dead

Arrivato alla sua undicesima stagione anche The Walking Dead è tra le serie che non vedremo a distanza di qualche mese. La pre-produzione era stata bloccata con la pandemia, ma la AMC aveva assicurato che gli sceneggiatori si stavano impegnando a scrivere i nuovi episodi, ma le riprese ad oggi non sarebbero ancora iniziate.

Stranger Things 4

Tra la serie tv il cui ritorno era particolarmente atteso c'è anche Stranger Things. Il prodotto firmato Netflix si è bloccato ancor prima che potessero partire ufficialmente le riprese, sebbene sarebbe dovuto arrivare in autunno sulla piattaforma streaming. Al momento, quindi, l'uscita della quarta stagione sembrerebbe prevista non prima del 2021.

Il Signore degli Anelli

Per gli appassionati del genere fantasy alla fine del 2020 era previsto l'arrivo della serie tv tratta da Il Signore degli Anelli. Il prodotto firmato Amazon Prime Video, di cui già erano in atto le riprese in Nuova Zelanda, ha fermato la produzione e stando alla stampa locale non si hanno notizie su quando gli attori potranno effettivamente tornare sul set. Ragion per cui è improbabile che la serie possa arrivare in streaming prima del prossimo anno.

The Flash

La serie televisiva prodotta da CW, arrivata alla sua sesta stagione, era tra i prodotti previsti per i prossimi mesi. Con lo scoppio della pandemia, ovviamente, la produzione si è fermata facendo slittare il tutto di diversi mesi.

The Witcher 2

A marzo erano iniziate le riprese della nuova stagione, dopo il successo ottenuto dalla prima di The Witcher, ma in seguito alla pandemia e al fatto che l’attore Kristofer Hivju fosse risultato positivo al Covid, le riprese sono state interrotte. La data di ritorno sul set dovrebbe essere il 17 agosto, ragion per cui seppure Netflix non ha previsto una data di uscita ufficiale, la seconda stagione è stata sicuramente rimandata al 2021.

Riverdale

La Warner Bros ha interrotto la produzione dello show CW dopo che un membro della produzione è risultato positivo al Covid-19. La quarta stagione della serie si stava girando  Vancouver. «Stiamo lavorando a stretto contatto con le autorità competenti e le agenzie sanitarie di Vancouver per identificare e contattare tutti gli individui che potrebbero essere entrati in contatto diretto con il nostro membro del team» avevano fatto sapere dalla produzione. Intanto è poco probabile che ci sia la possibilità di vedere i nuovi episodi entro la fine di quest'anno.

La casa di carta 5

Dopo l'annuncio della quinta stagione, anche La casa de papel, avrebbe dovuto iniziare prima della pandemia le riprese, cosa che non è avvenuta e, di fatti, i fan della serie Netflix dovranno aspettare almeno il 2021 per poter vedere i nuovi episodi.

The Witcher, annunciato Blood Origin il prequel della nota serie fantasy
The Witcher, annunciato Blood Origin il prequel della nota serie fantasy
Michelle Yeoh entra nel cast di The Witcher: Blood Origin, nuova serie prequel dell'originale
Michelle Yeoh entra nel cast di The Witcher: Blood Origin, nuova serie prequel dell'originale
Tutte le serie tv Sky della stagione 2020-2021
Tutte le serie tv Sky della stagione 2020-2021
Piersilvio Berlusconi cambia volto a Canale 5 e vince, ipotesi Amici fisso alla domenica
Piersilvio Berlusconi cambia volto a Canale 5 e vince, ipotesi Amici fisso alla domenica
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni