Nel corso della prima puntata di ‘Tu sì que vales‘, trasmessa sabato 29 settembre, gli spettatori hanno assistito al ritorno di una vecchia conoscenza: Giovanni Cusimano. Se due anni fa, il concorrente si cimentò con l'arte della danza classica, quest'anno ha proposto un numero che prevedeva musica, recitazione e, ciliegina sulla torta, la mazurca. La sua esibizione ha fatto storcere il naso a un ex concorrente. Ma andiamo con ordine.

L'esibizione di Giovanni Cusimano

Giovanni Cusimano, una volta entrato in studio, si è seduto al pianoforte. Già il principio della sua esibizione non ha entusiasmato i giudici. Rudy Zerbi, infatti, ha commentato: "Suona veramente male". L'uomo, poi, si è cimentato in un monologo che interrompeva per lasciare spazio a qualche passo di danza classica. Rudy Zerbi si è precipitato a fermare il tempo a disposizione del concorrente, mentre Iva Zanicchi commentava: "Lui mi sembra un po' così, un…non posso dirlo in televisione, sembrava un caz**ne. Guardi che è un complimento, al giorno d'oggi ce ne sono pochi in giro". Subito dopo è scoppiato un interminabile battibecco con Rudy Zerbi. Cusimano ha sfidato il membro della giuria a improvvisare qualche passo di danza per dimostrare di essere più bravo di lui. Il tutto si è concluso con la decisione di ballare la mazurca tutti insieme. Iva Zanicchi, poi, ha comunicato il verdetto del pubblico: 0% sì, 100% no. Rudy Zerbi ha commentato: "0% sì, non era mai successo". Gerry Scotti gli ha fatto eco: "È la prima volta in tanti anni". Ed è proprio questo il punto che ha suscitato la reazione di un ex concorrente.

L'esibizione di Giuseppe Polizzi

Facciamo un passo indietro. Nel 2017, precisamente nella puntata trasmessa sabato 7 ottobre, tra i concorrenti di ‘Tu sì que vales' c'era Giuseppe Polizzi. Il quarantunenne si è presentato dicendo: "Ho inventato un nuovo tipo di pubblicità. Sono convinto che entrerà nella storia. Le mie pubblicità le definisco geniali perché hanno dei messaggi nascosti, delle frasi subliminali, dei messaggi in codice e dei visi che riportano alla storia". Così, Polizzi ha fatto alcuni esempi ma la giuria non è sembrata affatto colpita. Al contrario, in studio è calato il gelo. Mara Venier (che allora era la rappresentante della giuria popolare) ha commentato: "Io continuo a non capire. Ci stai facendo venire due pa**e". Rudy Zerbi, sempre più insofferente, gli ha fatto notare: "Il tempo però è finito da un po'". Il pubblico è sembrato d'accordo con i giurati e il risultato è stato ‘0% sì e 100% no‘.

Giuseppe Polizzi non ci sta

Memore del risultato ottenuto, Giuseppe Polizzi ha voluto rivendicare quel primato. Così, ha contattato la redazione di Fanpage.it, per chiarire: "Il record dello zero è mio, mi appartiene. A ‘Tu sì que vales' non sono stato capito com'era prevedibile perché presentavo qualcosa di troppo complicato e intelligente…". Insomma, sia chiaro, ben prima di Giovanni Cusimano, già Giuseppe Polizzi era riuscito nell'impresa di non convincere né la giuria né il pubblico in studio. È pur sempre un record.