Torna suu Rai3 torna in onda Che Ci Faccio Qui, la serie di docu-inchieste di Domenico Iannacone, tra i programmi più apprezzati delle ultime stagioni televisive. Quattro gli appuntamenti, a partire da lunedì 22 marzo, alle ore 23.20, la rete diretta da Franco Di Mare torna a fare spazio alla trasmissione di grande successo del giornalista molisano.

Dopo aver indagato vari aspetti dell'animo umano attraverso il filone di storie che mettessero al centro il corpo, nella nuova stagione i protagonisti sono visionari, uomini e donne che hanno deciso di andare controcorrente, sfidando le opinioni, i giudizi e i pregiudizi altrui. Persone che in solitudine, talvolta in ristrettezze, sono state capaci di tracciare nuovi sentieri, scovando la bellezza in luoghi nascosti e inaspettati.

La prima puntata di Che ci faccio qui

Nella prima puntata, dal titolo “Quello che resta”, vedremo intrecciate le storie di due personaggi che guardano il mondo con la stessa idea di resistenza civile. Il primo è Fiorenzo Caspon, imprenditore veneto di 70 anni che da più di dieci anni propone un'idea di resistenza attraverso un'attività in apparente controtendenza ai ritmi del tempo che viviamo, o almeno quello che vivevamo prima della pandemia: acquista terreni che sottrae all’agricoltura intensiva e, a sue spese, pianta alberi secolari che sono stati sradicati.

Legato a lui, per capacità di guardare oltre orizzonti convenzionali, c'è la storia del regista e scrittore Silvano Agosti, che 40 anni fa ha fondato il Cinema Azzurro Scipioni, un luogo in cui dà vita all’idea di un cinema indipendente, fuori dalle logiche del mercato hollywoodiano. Iannacone parlerà con lui in questo tempo in cui le sale sono chiuse e, come e più di molti i cinema, Scipioni rischia di dover chiudere il suo Azzurro definitivamente a causa di un’ingiunzione di sfratto.

Che ci faccio qui anche in prima serata

Oltre all'ormai classico formato in seconda serata, il prossimo 2 aprile, inoltre, Domenico Iannacone avrà uno spazio tutto suo in prima serata con "L’Odissea", una puntata interamente dedicata alla messa in scena teatrale di una compagnia  una di attori affetti da disagio psichico che animano il Teatro Patologico di Roma diretto da Dario D’Ambrosi.