Con l'inchiesta ‘Camorra Entertainment‘, Fanpage.it ha portato alla luce i retroscena dello sfarzoso matrimonio di Tony Colombo e Tina Rispoli. Il cantante neomelodico e la vedova del boss Gaetano Marino, hanno celebrato la loro unione davanti alle telecamere di ‘Pomeriggio Cinque‘ e sono stati trattati alla stregua di qualsiasi coppia vip, con tanto di appellativo di "principessa con la coroncina" dato dalla conduttrice Barbara D'Urso alla Rispoli.

L'inchiesta ‘Camorra Entertainment' di Fanpage.it

L'inchiesta ‘Camorra Entertainment‘ realizzata dal team Backstair di Fanpage.it, ha scavato nel vissuto di Tony Colombo, evidenziandone alcune tappe che si intrecciano con persone discutibili appartenenti alla criminalità organizzata. In un momento sfortunato della sua carriera, durante il quale avrebbe contratto dei debiti, il cantante avrebbe ricevuto un prestito proprio dal primo marito di Tina Rispoli, Gaetano Marino. Dopo la morte di quest'ultimo (assassinato con undici colpi di arma da fuoco mentre si trovava sul lungomare di Terracina), il neomelodico ha iniziato a presenziare costantemente alle feste della famiglia Rispoli. Quest'anno è stato celebrato il matrimonio tra la vedova e il neomelodico. Alla cerimonia che, ribadiamo, è stata trasmessa in tv, erano presenti diversi invitati dalla fedina penale tutt'altro che immacolata. C'erano Enzo e Raffaele Rispoli, condannati entrambi per associazione a delinquere di stampo mafioso e accusati da alcuni commercianti, di aver chiesto loro il pizzo. C'era Crescenzo Marino, figlio di Tina Rispoli e Gaetano Marino, condannato a quattro anni di reclusione perché in una rissa strappò l'orecchio a morsi a un rivale in amore. Un altro invitato, Genny Carra, è stato arrestato subito dopo il matrimonio per associazione mafiosa. Non mancavano, inoltre, esponenti del clan Di Lauro.

Cosa è successo in tv dopo l'inchiesta di Fanpage.it

L'inchiesta ‘Camorra Entertainment' di Fanpage.it ha acceso il dibattito televisivo. Barbara D'Urso ha invitato Tony Colombo e Tina Rispoli a ‘Live – Non è la D'Urso'. La vedova di Gaetano Marino si è difesa sostenendo di non sapere che suo marito fosse un camorrista. Ha aggiunto, inoltre: "Se ha sbagliato qualcosa, ha pagato con la vita". Anche Massimo Giletti ha trattato l'argomento a ‘Non è l'arena' e ha puntato il dito contro la leggerezza con cui il programma di Canale5 ha affrontato la questione:

"Come mai siamo sempre e solo noi a raccontare chi erano i Marino? Io mi piglio le critiche, gli attacchi personali, però sinceramente è curioso che su questa vicenda tutti giochino alla principessa e alla coroncina (fa riferimento alle parole di Barbara D'Urso quando ha visto Tina Rispoli vestita da sposa, ndr), però poi alla fine la verità purtroppo è un'altra. La nostra responsabilità è enorme, soprattutto se si parla a un pubblico che non ha la capacità di sapere di chi si sta parlando. Non tutti sanno chi è Tony Colombo e chi è Tina Rispoli. Ma a che gioco gioca questa televisione?".

Maurizio Costanzo non appoggia Barbara D'Urso

Così, la questione è arrivata all'attenzione di Maurizio Costanzo. Un lettore, infatti, gli ha chiesto quale sia stato l'approccio più giusto nel trattare il matrimonio di Tony Colombo e Tina Rispoli: "Ha ragione Massimo Giletti che lo ha più volte stigmatizzato o fa bene Barbara D'Urso che lo invita in tv?". Il giornalista non ha avuto dubbi e sulle pagine di ‘Chi' ha replicato:

"Non ho il minimo dubbio che in questa vicenda abbia ragione Massimo Giletti. Non possiamo far finta di niente, ma dietro il matrimonio del quale si parla, c'era la presenza importante di esponenti della camorra".

 

Invia la tua segnalazione
al team Backstair