Comincia a delinearsi il profilo di quella che sarà la nuova serie di Paolo Sorrentino per Sky e Canal+, "The New Pope". Si, perché dopo "The Young Pope", considerare come una seconda stagione il prodotto che verrà, per quanto naturale, non sembrerebbe propriamente corretto. Almeno nelle intenzioni dell'autore. John Malkovich sarà il "New Pope" che sostituisce il precedente, interpretato da Jude Law, in coma dopo il finale a sorpresa di "The Young Pope". Nel cast, oltre alle due super stelle del cinema internazionale, confermati Silvio Orlando, Javier Cámara, Cécile de France, Ludivine Sagnier, Maurizio Lombardi. Le new entry sono Henry Goodman, Ulrich Thomsen, Mark Ivanir, Yuliya Snigir e Massimo Ghini e le guest star Sharon Stone e Marilyn Manson. La première è prevista a gennaio 2020, su Sky Atlantic HD.

La trama di The New Pope

"Tutti devono prontamente sapere chi è il Papa. Questa non è vanità, è necessità". Sono le parole di Sir John Brannox, il nuovo Papa, in assoluta controtendenza rispetto alla chiusura totale nei confronti della stampa di Pio XIII. E ancora: "Sono indolente, sono presuntuoso, sono irresponsabile, sono vanitoso. Non è abbastanza?". Si interessa delle condizioni di Pio XIII, tradendo una preoccupazione: "Esiste una possibilità che Pio XIII si possa risvegliare?". Poi è risoluto: "Non ha importanza, perché ora sono io il Papa". Nel trailer, al pronunciare queste parole, il sorriso sornione di Jude Law buca la quarta parete e ammicca allo spettatore. La curiosità è alle stelle.

La produzione di The New Pope

"The New Pope" è una serie originale prodotta da Sky, Hbo e Canal+ e debutterà in esclusiva per l'Italia su Sky a genaio. Diretta da Paolo Sorrentino, la serie è prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e Freemantle, co-prodotta da Haut et Court Tv e The Mediapro Studio. Distributore internazionale è Freemantle. Scritta da Paolo Sorrentino con Umberto Contarello e Stefano Bises, tutti e nove gli episodi sono diretti da Paolo Sorrentino.