Striscia la notizia consegna un tapiro ad Alberto Matano, giornalista e conduttore de La vita in diretta. Dopo l’intervista di Lorella Cuccarini a Verissimo, l’ex collega rifiuta di commentare le frasi dell’ex collega e, pur ringraziando per il tapiro ricevuto, preferisce non addentrarsi nella questione della querelle con Lorella. “Non me lo aspettavo. Le pugnalate? Non ho nulla da dire. Sono una persona trasparente”, dichiara il giornalista intercettato da Staffelli che lo provoca: “Lei è un po’ dappertutto sulla Rai. Tutta la settimana a La vita in diretta, il sabato a Ballando e la domenica a Domenica In. Alcuni suoi colleghi dicono che lei abbia delle conoscenze molto in alto”. Un pettegolezzo secondo Matano che ricorda la sua lunga gavetta: “Ho cominciato a lavorare in Rai a 25 anni. Ho fatto un concorso e tanta gavetta. La storia professionale di ognuno parla per noi, ognuno ha conoscenze e amici. Se sono maschilista? Vorrei che rispondesse mia madre”.

Alberto Matano: “Un futuro nella dirigenza Rai? No, alla Casa bianca”

È molto amico di Amadeus, non è che il prossimo pugnalato sarà lui?”, chiede ancora Staffelli a Matano che sorride: “Ma davvero? Mi guardi in faccia”. Le ultime battute sono quelle dell’inviato di Striscia che chiede al conduttore de La vita in diretta dove sarà in futuro, immaginando per lui un posto nella dirigenza Rai. “Mi vedrete alla Casa bianca”, e a proposito di Lorella conclude: “Non ho mai litigato con nessuno”.

Lorella Cuccarini a Verissimo: “

Intervistata da Silvia Toffanin che l’ha voluta nel salotto di Verissimo, Lorella ha commentato così la lettera inviata a chi lavora dietro le quinte de La vita in  diretta che, finita in rete, ha reso noti i cattivi rapporti con Matano: “L’ho detto all’ultimo momento perché c’erano stati dei segnali che mi facevano intendere che le cose stavano cambiando. Invece, mi sono resa conto che, mentre di fronte a me c’era una persona che faceva il migliore amico, dietro le quinte si consumava un piano che andava in un’altra direzione. Era giusto chiarire con le persone con cui stavo lavorando”. E a proposito di Matano, la “più amata dagli italiani” ha aggiunto:

La lettera non era rivolta alla stampa o al pubblico. Volevo solo chiarire la mia posizione con i miei collaboratori. Non è stato uno sfogo d’impulso perché ero stata fatta fuori dal programma. Quando scrivo è perché ci sono validi motivi, peso ogni parola. Tutto quello che avete letto, l’ho detto al diretto interessato guardandolo negli occhi. Non mi manca il coraggio di dire quello che penso. Non c’è stato nessuno attacco frontale che non fosse già chiaro a chi doveva sapere.

Alberto Matano solo al timone de La vita in diretta

Dopo un anno di conduzione condivisa con Lorella Cuccarini, Matano è stato il solo a essere riconfermato al timone de La vita in diretta. Entrambi avevano dichiarato a più riprese di avere stabilito un ottimo rapporto anche dietro le quinte, salvo poi svelare le tensioni divampate a telecamere spente, tensioni il cui racconto è stato condensato in quella lettera scritta da Lorella che ha firmato così l’atto conclusivo del rapporto con Matano.