24 Giugno 2011
16:44

Signorini perde contro Superquark: la disfatta degli chef negli ascolti tv

Piero Angela vince con un distacco di 600.000 spettatori circa: per il produttore Ippolito la conduzione di Signorini è banale, volgare e distruttiva per il programma.
A cura di Marianna D Onghia

Dopo la vittoria della prima puntata de La notte degli Chef su Superquark, il programma di Piero Angela ha avuto la sua rivincita, staccando nettamente Signorini nella lotta agli ascolti del giovedì sera. Con 3 milioni e mezzo circa di telespettatori, sui 2 milioni e 900.000 de La notte degli Chef, Superquark si è aggiudicato la serata. I ritmi lenti della trasmissione di Ra1 hanno avuto la meglio sulla frenesia e eccessiva del programma di Canale 5, una sregolatezza in gran parte dovuta all'improvvisato conduttore, Alfonso Signorini.

Se nelle vesti di confidente dei vip a Kalispera, il giornalista e opinionista tv ci stava da Dio, è ancora difficile riconoscergli credibilità nei panni del conduttore: forse l'inesperienza nelle vesti di regista della diretta o la voglia di far bene a tutti i costi, senza avere una precisa idea di quel che si fa, hanno decretato un parziale fallimento a questo esperimento televisivo. La gara dei 9 chef, aiutati ogni puntata da ospiti vip diversi, ieri è stata la volta di Belen Rodriguez nel programma, parte dal valido presupposto di una gara di alta cucina tra promettenti maghi dei fornelli, giudicati da una giuria culinaria di tutto rispetto. La professionalità dei cuochi è indubbia e le dinamiche della gara, con presentazioni e sottofondi musicali, rendono la trasmissione adatta al target che occupa.

La voglia di rendere il programma una gara culinaria d'intrattenimento ha, forse, tirato eccessivamente la mano ad Alfonso Signorini, che certo ormai di essersi graziato una fetta consistente di pubblico, si concede "simpatiche" uscite, che si rivelano alla fine fuori luogo, come le ricerche ostentate del doppio senso o del riferimento sessuale, come la frase di ieri sera sulla Rodriguez, "Belen si merita di scopare", riferito all'aiuto della soubrette per spazzare a terra.

“La conduzione di Signorini è da sagra del carciofo”
Alessandro Ippolito
 Non siamo solo noi a bocciare il conduttore Signorini, ma anche un produttore di tutto rispetto quale Alessandro Ippolito, dalle cui mani son passati programmi di successo come Stranamore e Scherzi a parte: dalla sua pagina Facebook, l'uomo giudica la conduzione del reuccio del pettegolezzo volgare e banale. Non solo: Ippolito ritiene che il timone de La notte degli Chef sia nelle mani di Signorini per le sue conoscenze con i "potenti della tv". Questo spazio a lui dovuto, toglie ad altri conduttori, validi e preparati a questo ruolo, la possibilità di far valere i buoni propositi del programma. La critica di questo autorevole addetto ai lavori non solo è una voce come altre sulla inadeguata presenza di Signorini nella trasmissione dell'estate Mediaset, ma denuncia anche la mancanza di spazio alle giovani leve, a favore delle solite facce, anche quando sarebbe meglio lasciarle a casa.

Programmi tv di stasera: La notte degli chef vs Superquark
Programmi tv di stasera: La notte degli chef vs Superquark
Programmi tv di stasera: La notte degli chef vs Superquark
Programmi tv di stasera: La notte degli chef vs Superquark
Programmi tv di stasera: La notte degli chef vs Superquark
Programmi tv di stasera: La notte degli chef vs Superquark
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni