Sarà l’attore Sergio Rubini a ricoprire il ruolo di narratore della Notte della Taranta, lo show musicale in onda su Rai2 il 28 agosto alle 22:50. L'attore pugliese avrà il compito di raccontare al pubblico a casa la particolarità della pizzica, il ballo popolare tipico della tradizione salentina che per la 23esima edizione diventerà un concerto capace di ammaliare e catturare l'attenzione degli italiani.

Il racconto dell'attore

L’attore, regista e sceneggiatore protagonista di film, fiction di successo, ma anche spettacoli teatrali dall'incredibile intensità e quest'inverno protagonista dello show "Maledetti Amici Miei" al fianco di Rocco Papaeleo, Alessandro Haber, Max Tortora e Giovanni Veronesi, sarà sul palcoscenico di Melpignano per raccontare l’incontro della musica e della danza del Salento con le sonorità del mondo. Sarò un viaggio della durata di 90 minuti per celebrare e ricordare la manifestazione che in 23 anni è riuscita a dare sfoggio del ritmo ancestrale che appartiene alla pizzica, tramutandolo in una moderna forma di condivisione collettiva. Il popolo della Notte, da cui proviene la leggenda, non crede più al leggendario morso della tarantola, ma il ragno è diventato un simbolo che crea un rituale nuovo e contemporaneo intorno alla divinità zoomorfa: la Taranta.

La conferma della nuova edizione

Nonostante la titubanza dovuta alla pandemia, l'organizzazione dell'evento ha deciso che fosse realizzato comunque, annunciandolo tramite la pagine Facebook ufficiale. "La notte della Taranta si farà" così si legge e anche quest'anno, quindi, non mancherà di allietare il pubblico pugliese e non solo, dal momento che una delle tappe come di consueto verrà riproposta su Rai2, ampliando così una manifestazione culturale che affonda la sua essenza nelle tradizioni salentine, con esibizioni dal vivo, canti e balli tipici, e rendendola visibile agli spettatoti della tv pubblica che potranno apprezzarne l'unicità:

Non ci siamo mai fermati! Si torna nelle piazze del Salento, in sicurezza. #nottedellataranta2020 Il DPCM, per gli spettacoli dal vivo, prevede la presenza di 1000 persone distanziate. Così faremo nelle 19 tappe del Festival in 19 comuni del Salento. Così faremo per il Concertone che sarà trasmesso su RAI 2 e in streaming per una grande festa collettiva.