1.837 CONDIVISIONI
7 Marzo 2021
12:42

Sanremo, vince la linea verde

La 71esima edizione di Sanremo viene conquistata dal rock scatenato dei Måneskin che hanno battuto in finale il duo Michielin-Fedez ed Ermal Meta.
Immagine
A cura di Ciaopeople Studios
1.837 CONDIVISIONI

Quando Amadeus proclama il vincitore di questo inedito e complicatissimo Festival, I Måneskin esplodono di gioia e incredulità (e qualche parolaccia, simpaticamente sottolineata da Fiorello). La loro scatenata “Zitti e buoni” arriva davanti a “Chiamami per nome” del duo Francesca Michielin e Fedez e “Un milione di cose da dirti” di Ermal Meta. Al traguardo i numeri sono netti: Måneskin 40,7%, Michielin Fedez 30,5%, Ermal Meta 28,8%. E grazie al televoto il divario si è fatto ancora più netto con i Måneskin al 53,5%, Michielin Fedez al 28,3% ed Ermal Meta al 18,2%.

Niente record, ma una bella ventata di freschezza

«Dedichiamo questa vittoria a quel prof che ci diceva sempre di stare zitti e buoni. #Sanremo2021». Non poteva che essere legata ancora ai ricordi scolastici il primo tweet del gruppo per celebrare la loro vittoria. Del resto l’età media del quartetto composto da Damiano David (voce, 22 anni), Victoria De Angelis (basso, 20 anni), Thomas Raggi (chitarra, 20 anni) ed Ethan Torchio (batteria, 20 anni) è bassissima. Lontani dal record di Gigliola Cinquetti che lo vinse nel 1964 a soli 16 anni, il risultato ha comunque il sapore della “rivoluzione”, come orgogliosamente rivendicano con un altro tweet a caldo i quattro.

Dalla formazione “televisiva” al trionfo sanremese

Gruppo romano fondato alle medie dalla bassista di origini danesi Victoria De Angelis (Måneskin significa “chiaro di luna” in danese) e dal chitarrista Thomas Raggi, successivamente si è unito al gruppo il cantante Damiano David e, tramite un annuncio sui social, anche il batterista Ethan Torchio. Il loro esordio è nel 2017 a X Factor Italia, dove arrivano secondi sotto la guida di Manuel Agnelli.

Tutti i premiati di Sanremo 2021

Willie Peyote vince, invece, il “Premio della Critica Mia Martini” del Festival di Sanremo 2021 con “Mai dire mai (La Locura)” mentre Colapesce Dimartino con il pezzo “Musica leggerissima” si aggiudicano il “Premio Lucio Dalla”, assegnato dalla sala stampa radio tv-web. Il “Premio Sergio Bardotti” per il miglior testo va a Madame con “Voce” mentre il “Premio Giancarlo Bigazzi” per la migliore composizione musicale va a Ermal Meta con “Un milione di cose da dirti”.

Questo è un contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios, realizzato in linea con le necessità del brand
1.837 CONDIVISIONI
Sanremo, provocazione in salsa punk rock
Sanremo, provocazione in salsa punk rock
Niente “Ama Ter”, Amadeus saluta il Festival
Niente “Ama Ter”, Amadeus saluta il Festival
Dall’Ariston un solo grido: il teatro c’è!
Dall’Ariston un solo grido: il teatro c’è!
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni