Al giro di boa del Festival di Sanremo 2020 sembra che le cose si stiano complicando. Nelle ultime ore, Tiziano Ferro si è dovuto scusare con Amadeus e Fiorello per un tweet provocatorio, nel quale chiedeva al direttore artistico di tagliare corto, visti i tempi lunghi della seconda puntata: "È l'una Amadeus. Possiamo fare qualcosa domani? Grazie. Hashtag #FiorelloStatteZitto…scherzo". Il Corriere della sera riporta che Rosario Fiorello non l'avrebbe presa bene e avrebbe addirittura minacciato di andarsene. Un'indiscrezione che non trova riscontro nella realtà, essendo la sua presenza nelle prossime serate già confermata dall'amico e conduttore.

Le scuse di Tiziano Ferro e la strigliata di Amadeus

Tiziano Ferro ha espresso il suo malumore anche stasera, prima dell'inizio della terza puntata, ribadendo il malcontento per essere relegato a un orario penalizzante, essendo anche un giorno feriale: “Niente, anche stasera sono stato posizionato in scaletta dopo mezzanotte. Scusate la story precedente. Mi era stato detto che sarei passato prima, ho scritto preso dall’entusiasmo”. Troppe ore trascorse in attesa in camerino e il passo falso sui social, che gli è costato una ‘strigliata' da parte di Amadeus in conferenza stampa, quando ha dovuto affrontare i giornalisti alla vigilia della terza giornata: “È stata una battuta infelice, figlia forse della stanchezza e della tensione, una battuta che non capiterà più. Mi prendo io la responsabilità di aver fatto la scaletta”.

Il presunto sfogo di Fiorello dietro le quinte

Una battuta che avrebbe significato molto di più di un chiarimento in conferenza, almeno stando alla notizia riportata su Il Corriere della Sera, che durante la diretta tuona con un retroscena: "Dall’altra parte Fiorello non ha gradito, ha trovato la battuta scorretta e inelegante. Perché — il suo ragionamento — il cantante ha voluto «aizzare» i suoi fan contro di lui? –  Lo showman non l’ha presa bene e si è sfogato pubblicamente dietro le quinte, c’è chi assicura che avrebbe anche minacciato di lasciare il Festival, amareggiato perché lui sta dando tutto, ma così si sente criticato".