Prosegue la battaglia di Salvo Veneziano contro il Grande Fratello Vip. Squalificato per avere rivolto frasi pesanti a Elisa De Panicis, l’ex concorrente accusa la produzione del reality di avergli impedito di portare nella Casa una maglietta-tributo dedicata a Pietro Taricone, amico conosciuto nella Casa di Cinecittà quando entrambi partecipavano alla prima edizione del format. Pietro è comparso nel 2010 in eguito a un incidente paracadutistico. “Dobbiamo sequestrarla perché può condizionare il pubblico a tuo favore. Testuali parole” scrive il siciliano, che aggiunge “Non è una maglia che può fare la differenza. La differenza era portare lui con me dentro la casa. A differenza vostra che nel ventennale non c’e stato un minimo accenno a PIETRO. È stato tutto una differenza”.

Salvo Veneziano non partecipa alle puntate del GF Vip

Dopo essere stato squalificato per le frasi rivolte a Elisa De Panicis, il pizzaiolo siciliano è stato estromesso dallo studio del popolare reality show. Salvo non partecipa alle dirette del GF Vip seduto in mezzo agli altri ex concorrenti. Probabilmente per effetto della squalifica, sebbene non sia escluso che sia stato lui stesso a rifiutare di sedere in studio durante le puntate.

La squalifica di Salvo Veneziano

Salvo, entrato nella Casa solo per una manciata di giorni, è stato squalificato a pochi giorni dall’inizio del programma per avere pronunciato frasi pesanti e sessiste all’influencer Elisa De Panicis. Il caso è montato sui social network, come di solito accade in situazioni di questo tipo, ed è stato affrontato in diretta tv al GF. La produzione del reality ha deciso di squalificare Salvo, pur avendogli dato la possibilità di difendersi e fare marcia indietro, scusandosi per quanto dichiarato.