Roberta Di Padua si è raccontata in una lunga intervista rilasciata a Uomini e Donne Magazine. Da qualche tempo a questa parte, non è sfuggito agli spettatori del programma di Maria De Filippi, l'interesse che il tronista Davide Donadei sembra avere nei suoi confronti. 38 anni lei e 25 anni lui, decideranno di concedersi questa conoscenza o ognuno continuerà per la sua strada? Vediamo cosa ne pensa la dama del Trono Over.

Roberta Di Padua e Davide Donadei, è attrazione reciproca

Roberta Di Padua ha dichiarato di essere "lusingata" dalle attenzioni che riceve dal tronista. Ha aggiunto che di certo non entrerebbe in competizione con le ragazze ventenni che sono arrivate in studio per corteggiarlo perché lei ha un bagaglio diverso, in quanto più adulta e madre di un bambino di 7 anni (avuto da Giuseppe, fratello dell'ex tronista Federico D'Aguanno). Tuttavia, ha ammesso l'attrazione che provano l'uno per l'altra e non esclude la possibilità di conoscerlo meglio:

"Sa, non mi metterei mai in competizione con una ragazza di vent’anni né dal punto di vista fisico, né sotto il profilo del futuro che uno ha da offrire. Avendo un figlio, un lavoro stabile, sono più limitata e strutturata rispetto a una ragazza ancora acerba. Inutile negare, però, che Davide mi piaccia: lo trovo un bellissimo ragazzo, molto maturo per la sua età. C’è attrazione reciproca, ma da qui a dire che potremmo avere una storia ce n’è di strada. Non chiudo nessuna porta, perché nella vita le cose sono abituata a viverle, ma credo sia più giusto che lui segua un percorso canonico. Poi, se dovesse chiedermi di uscire, mi toglierei la curiosità".

L'interesse per Michele Dentice

Intanto, Roberta Di Padua sta conoscendo Michele Dentice. Nel corso dell'intervista rilasciata a Uomini e Donne Magazine, ha spiegato che l'uomo l'ha colpita non appena è entrato in studio. Con lui ha sentito quella "chimica" che ritiene fondamentale perché un rapporto nasca con i giusti presupposti. Il fatto che siano entrambi genitori è un altro punto a suo favore:

"Mi ha detto che è un papà e questa è la cosa che mi è piaciuta di più e di cui ho sofferto molto la mancanza in questi anni. Ho visto davanti a me un uomo vicino alla mia situazione, che avrebbe potuto capire la mia vita e le mie abitudini. Ha questi occhi chiari bellissimi in cui mi perdo. Sono un po’ a disagio quando lo vedo, perché è così perfetto e curato che mi lascia una strana sensazione".