287 CONDIVISIONI
21 Settembre 2021
16:05

Raoul Bova sul set dopo l’addio di Terence Hill: “Sarò Don Massimo e non indosserò la tonaca”

L’addio di Terence Hill dal set di Don Matteo è un momento che i fan della fiction difficilmente dimenticheranno, inizia una nuova era con protagonista Raoul Bova nei panni di Don Massimo. L’attore ha dichiarato di trovarsi sul set già da qualche giorno, prima del suo debutto, per potersi immedesimare meglio nel ruolo, per il quale è stato supportato da un padre spirituale.
A cura di Ilaria Costabile
287 CONDIVISIONI

Si è conclusa un'era per le fiction Rai, con l'addio di Terence Hill dalle scene di Don Matteo, la storica produzione Lux Vide apre un nuovo capitolo che vede come protagonista Raoul Bova. La presenza dell'attore era già stata annunciata e proprio in questi giorni è arrivato sul set per vestire i panni di Don Massimo, un ruolo che non ha la presunzione di rimpiazzare quello del sacerdote con la tonaca consumata dal tempo, ma che si propone di diventare qualcosa di diverso, seppur legato alla trasmissione di valori e sentimenti che portino alla riflessione.

Raoul Bova pronto nei panni di Don Massimo

L'addio di Terence Hill non lascia certo indifferenti coloro che da anni prendevano parte alla lavorazione della fiction che lo anno salutato con affetto, ma intanto anche Raoul Bova è stato accolto con entusiasmo e, come dichiarato all'Adnkronos, ha deciso di raggiungere prima del suo debutto il set, per ambientarsi, commentando anche la responsabilità di ricoprire un ruolo che per anni è stato tra i più amati dal pubblico italiano:

Ho voluto essere sul set già da diversi giorni per respirare l'aria della lavorazione della serie. Il primo ciak della nuova stagione con me nei panni di Don Massimo sarà domani. Se posso fare un paragone sportivo è come la staffetta della 4×100. Mi sta per arrivare questo testimone a grande velocità e spero di prenderlo e arrivare a vincere come gli atleti della 4×100. Terence ha conquistato tanto per questa serie che è molto bella. 

L'attore ha dichiarato, poi, che per immedesimarsi a fondo in questo personaggio si è servito dell'aiuto di un padre spirituale: "Ho avuto vicino a me don Carlo nel percorso, anche spirituale, di avvicinamento al personaggio per entrarci dentro e aprire il cuore e l'anima a queste situazioni. La magia di don Matteo, a dispetto della sua apparente semplicità ha delle componenti molto importanti a livello di principi umani e di valori". 

Il nome della fiction cambierà?

Non è ancora chiaro se il nome della fiction, una volta cambiato protagonista, cambierà e quindi da "Don Matteo" si passerà a "Don Massimo". Stando a quanto dichiarato da Luca Bernabei, amministratore delegato di Lux Vide,  "Don Matteo va avanti, è immortale", un modo per dire che nonostante sia cambiato il volto principale la sostanza della fiction non è cambiata. Inoltre, con Terence Hill la collaborazione continua con un contratto per due film, già firmato dall'attore e la nota casa di produzione.

287 CONDIVISIONI
La prima e unica foto di Raoul Bova e Terence Hill sul set di Don Matteo 13
La prima e unica foto di Raoul Bova e Terence Hill sul set di Don Matteo 13
Nino Frassica smentisce l'addio di Terence Hill a Don Matteo: "Solo un arrivederci"
Nino Frassica smentisce l'addio di Terence Hill a Don Matteo: "Solo un arrivederci"
Giancarlo Magalli attore in Don Matteo, sarà il nuovo vescovo e consigliere di Raoul Bova
Giancarlo Magalli attore in Don Matteo, sarà il nuovo vescovo e consigliere di Raoul Bova
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni