Dopo il grande clamore per le indiscrezioni sull'ingresso di Raoul Bova in "Don Matteo", l'attore conferma le anticipazioni di Fanpage.it che hanno parlato di un ruolo inserito in un progetto più grande: una stagione omaggio a Terence Hill. Raggiunto da Vanity Fair per parlare della sua partecipazione come presidente di giuria al 18esimo Festival della Comicità di Montecarlo, Raoul Bova si è sbottonato leggermente sul futuro della serie prodotta da LuxVide: "Gli sceneggiatori stanno ancora scrivendo e trovando il modo per omaggiare Terence Hill, questa è l'idea". 

Le parole di Raoul Bova

"Su Don Matteo non possiamo ancora da un giudizio". Raoul Bova risponde alle domande del giornalista con cortesia, ma precisa che le bocche dovrebbero ancora essere cucite. Il progetto è in via di definizione e in mezzo c'è "la sensibilità" di tutti quelli che amano e hanno amato Don Matteo.

Su Don Matteo non possiamo ancora dare un giudizio, un parere perché comunque è stata un'idea della Rai e del produttore quella di pensare a questa ipotesi, di un omaggio nei confronti di Terence Hill. Ci sarà questo inserimento, ma stanno scrivendo e cercando di rispettare le sensibilità di tutti gli spettatori che amano Terence Hill. Entriamo in punta di piedi.

Ultima Gara, il film su Canale 5

Ma c'è anche il Raoul Bova attore e regista, quello che andrà in onda il 3 giugno in prima serata su Canale 5. Sarà il protagonista di Ultima Gara, il film con i veri campioni del nuoto: Massimiliano Rosolino, Filippo Magnini, Emiliano Brembilla e Manuel Bortuzzo. È la storia della grande amicizia di ex campioni del nuoto che decidono di ritornare a gareggiare per riscattarsi e quindi rinascere.

Per me è un film molto importante. Una riflessione di un cinquantenne e di uno sportivo sulla vita e sullo sport. È una sorta di sliding doors, sulla vita e sulle proprie passioni.