I funerali di Nadia Toffa si sono svolti stamattina, 16 agosto 2019, nella cattedrale di Brescia. Il rito è stato celebrato da don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano, che si è sempre battuto contro la "Terra dei Fuochi". La cerimonia è stata seguita da molte testate giornalistiche con una diretta dal Duomo, eppure, sebbene il pubblico si aspettasse un contributo di Mediaset o dalle sue pagine social ufficiali, non è stato possibile seguire i funerali a distanza.

La decisione di non fare una diretta televisiva

La morte di Nadia Toffa ha sconvolto l'opinione pubblica, la lunga battaglia della "Iena", dopo due anni, si è conclusa il 13 agosto 2019. Un percorso che l'ex conduttrice aveva condiviso con tutti, annunciando la sua malattia in televisione, in seguito al primo malore che la colpì due anni fa, rendendo partecipe quel mondo di presenze virtuali di ogni sua scelta, di un percorso verso una guarigione che, purtroppo, non è mai arrivata. Dopo una condivisione così capillare, che aveva coinvolto anche la trasmissione di Italia 1, a cui Nadia Toffa ha voluto partecipare finché le sue forze gliel'hanno concesso, in tanti si sarebbero aspettati un contributo più significativo da parte di Mediaset. Invece nulla del genere si è verificato, non c'è stata la diretta televisiva dei funerali.

I commenti del web

Dinanzi a questa mancanza non sono mancate repliche, e in molti hanno voluto manifestare il proprio dissenso. Nei commenti all'evento creato e diffuso dalle pagine social ufficiali, molte persone hanno chiesto: "Perché i funerali di Nadia non sono in diretta?" oppure "In tv non fanno vedere nulla, che tristezza". Alcuni hanno commentato il fatto che alcune delle dirette disponibili non fossero all'interno della cattedrale, in modo da poter ascoltare la toccante omelia del parroco, ipotizzando che fosse stata la famiglia a chiedere un maggiore riserbo. Altri ancora non si sono fermati e hanno voluto commentare in maniera più dura: "Non possiamo essere lì personalmente, ma volevamo partecipare da lontano, ci avete tolto questa possibilità. Vergognatevi".  Alcuni non si sono risparmiati delle contestazioni sul fatto che nemmeno Italia 1 abbia voluto trasmettere nulla, pur mostrando sempre affetto e cordoglio per la dipartita della giovane presentatrice.