Quello di Propaganda Live è diventato un appuntamento fisso del venerdì sera di La7 per molti appassionati, riuscendo nell'obiettivo di fidelizzare una fetta di pubblico fissa, che segue il programma condotto da Diego Bianchi puntualmente, ogni settimana. Per questo il direttore di La7 Andrea Salerno si è trovato costretto a scusarsi con i molti spettatori connessi tramite il sito internet dell'emittente di Urbano Cairo, bloccato per molti minuti nel corso della serata. "Scusate – scrive Salerno su Twitter – mi dispiace. Siete in tanti e stiamo risolvendo".

La reazione del pubblico da casa

Sono stati in tanti a far notare il guasto tecnico che ha impedito ai telespettatori di vedere buona parte della puntata, al quale i tecnici sono riusciti a rimediare dopo alcuni minuti. Non è mancata tuttavia la reazione ironica, in piena linea con il tono di voce del programma, che offre uno sguardo sulla realtà politica e sociale atipico rispetto al restante panorama televisivo nazionale. "Rivolgetevi all'INPS", scrive qualcuno citando uno dei casi della settimana, ovvero i disservizi del sito dell'Istituto di Previdenza Sociale. Per quanto non ci sia chi sottolinea non si tratti della prima volta in cui la piattaforma online di La7 palesi questo genere di problemi.

Propaganda Live in onda senza pubblico durante l'emergenza

Intanto Propaganda Live resta tra le produzioni televisive che non ha mai smesso di andare in onda nonostante l'emergenza Coronavirus. La squadra di Bianchi ha trova l'espediente di sostituire il pubblico con cartonati di personaggi noti del mondo della politica e dello spettacolo. Oltre al programma di Bianchi, altre produzioni di La7 non si sono fermate, da Piazzapulita a Non è l'Arena, passando per diMartedì di Giovanni Floris e di L'Aria che Tira e Tagadà.