7 Ottobre 2014
20:44

Pippo Baudo: “Nei talent show solo macchiette. Pechino Express? Truccato”

Pippo Baudo torna a far parlare di sé. In un’intervista rilasciata a “Chi”, in edicola da domani, il conduttore ha sparato a zero su “Pechino Express” e sui talent show. Ecco cosa ha detto…
A cura di Fabio Giuffrida

Pippo Baudo, senza peli sulla lingua, parla della sua idea di televisione, di come sia degenerata in questi anni, alla luce della sua esperienza nelle principali reti televisive italiane. Una colonna portante del piccolo schermo italiano, Baudo, in un'intervista al settimanale "Chi", in edicola da mercoledì 8 Ottobre, ha criticato fortemente i talent show con un chiaro riferimento a "The Voice of Italy": "Hanno fatto bene a non propormi mai un talent show perché non vedo così tanti talenti nascosti, si deve ricorrere alla suora che canta e ad una tipizzazione dei personaggi che si riducono a macchiette. I miei talenti li lanciavo direttamente in trasmissione e, dato che erano bravi, esplodevano". Ricorda, forse un po' con nostalgia, i suoi anni d'oro, quelli di una tv che catturava l'attenzione, ogni giorno, di milioni di persone e che diventava un appuntamento fisso, imperdibile, per le famiglie italiane. Oggi, invece, tra digitale terrestre, exploit del web e la nascita dei canali tematici, la fruizione dei programmi televisivi è stata profondamente rivoluzionata, vuoi anche perché non esiste più un pubblico passivo, com'era un tempo.

Pippo Baudo boccia "Domenica In"

Pippo Baudo, già conduttore del "Festival di Sanremo", è stato alla guida di "Domenica In", da quest'anno condotta dal duo Paola Perego-Pino Insegno. A tal proposito ha dichiarato: "La mia Domenica In era un rotocalco culturale importante che parlava per sei ore di storia, filosofia, libri e teatro. Ho avuto ospiti come Oriana Fallaci e Francois Truffaut. Oggi manca una linea editoriale". Dopo aver bocciato "Domenica In", non ha riservato belle parole nemmeno a "Pechino Express":

E' divertente ma è truccato, girato e montato. E poi è giusto conoscere la Birmania, ma se conoscessimo meglio l'Italia non sarebbe male […] Oggi anche la Rai sembra preferire il viaggio in Cambogia di un nobile, dove mostrano luoghi esotici e lontani che di vero hanno davvero poco, al mio "Viaggio" in Italia, dove facevo conoscere angoli meravigliosi e dimenticati del nostro Paese.

Amaurys Pérez a Pechino Express: "Senza mia moglie non sarei sopravvissuto"
Amaurys Pérez a Pechino Express: "Senza mia moglie non sarei sopravvissuto"
Pechino Express 3: "gli eterosessuali" sono la vera rivoluzione
Pechino Express 3: "gli eterosessuali" sono la vera rivoluzione
La coppia di eterosessuali di Pechino Express 3
La coppia di eterosessuali di Pechino Express 3
14.218 di Spettacolo Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni