Tra i tanti nomi che rimbalzavano come certi e futuri partecipanti all'Isola dei Famosi, era spuntato fuori anche quello di Giovanni Ciacci. L'opinionista di Canale 5, coperto dal patto di riservatezza firmato con la trasmissione, non avrebbe potuto rivelare nulla in merito alla sua possibile partecipazione al reality, ma nella puntata di Pomeriggio Cinque, ha rivelato i motivi per cui non ha potuto intraprendere questa nuova avventura televisiva e riguardano la sua esperienza con il Covid-19.

Le conseguenze del Covid

Lo scorso novembre, il costumista tra i volti dello show televisivo di Tv8, Ogni Mattina, aveva contratto il virus, fortunatamente la malattia non si era manifestata in forma grave, e per tutto il periodo di isolamento, durato più di tre settimane, è stato perlopiù asintomatico. Contattato dagli autori de L'Isola dei Famosi per entrare nel cast, Ciacci si è dovuto sottoporre ad una visita medica per attestare il suo stato di salute. Come ha raccontato nel salotto di Barbara D'Urso, proprio grazie a questo controllo, ha potuto scoprire che il virus aveva danneggiato i suoi polmoni:

Durante le visite che ho fatto per partecipare al reality show, abbiamo scoperto che il Covid mi ha lasciato dei segni indelebili sui polmoni. Mi hanno scoperto una fibrosi polmonare e delle anomalie polmonari, una minore capacità respiratoria, scarsa forza dei muscoli respiratori e delle bruttissime cicatrici sui polmoni […] Io ero asintomatico ed ho riportato tutte queste cose come conseguenze. Io non avevo neanche la tosse, solo un po’ di affaticamento […] I medici mi hanno spiegato che anche questa è una conseguenza del Covid che ti lascia per 9-12 mesi.

Una testimonianza importante quella di Giovanni Ciacci, che si aggiunge a quella di migliaia di persone che hanno contratto il virus e hanno dovuto combattere anche con i suoi strascichi, proprio come è avvenuto al noto volto tv.