Paola Perego apre le porte alla possibilità, invocata da un considerevole numero di utenti, di riportare La Talpa su Rai2. La conduttrice, che andrà in onda da venerdì 11 gennaio 2019 con la nuova edizione di SuperBrain, ammette di essere disponibile anche a rifare il reality show che debuttò su Rai2 nel 2004 per poi essere riproposto da Italia 1 per altre due edizioni, nel 2005 e nel 2008. Intervistata da Leggo, la conduttrice apre le porte alla possibilità di riportare il format in tv:

Sì, i miei social sono invasi dalle richieste dei fan, come se dipendesse da me! Aspetto la sua telefonata: per quanto mi riguarda, mi piacerebbe molto rifarlo, è un programma che nasce a Rai2 e sarebbe giusto riportarlo su quella rete.

Polemica sulla controprogrammazione di Superbrain

La Perego interviene sulla polemica nata a distanza tra il nuovo direttore di Rai2 e Lucio Presta, suo marito e noto agente televisivo. L’uomo aveva protestato contro la decisione di Freccero di trasmettere, sempre di venerdì, le repliche di The Good Doctor, serie tv già campione di ascolti su Rai1. Presta aveva annullato la conferenza stampa di Superbrain proprio in segno di protesta, scontento della controprogrammazione di Rai2 che andrà inevitabilmente a scontrarsi con il programma della moglie. La Perego si dice d’accordo:

Voglio dire solo una cosa: se in Rai si cominciasse ad avere più sinergia tra le reti, visto che è la stessa azienda, sarebbe meglio per tutti. In Mediaset c'è, in Rai invece questa cosa manca un po’.

La nuova edizione di Superbrain

Infine, la padrona di casa elenca le novità proposte con la nuova edizione di Superbrain: “Il format è quello, ma ogni anno si alza l'asticella. Con me ci sarà stavolta Francesco Paolantoni che, tra le altre cose, curerà gli ‘Extrabrain', dei casting dove vedremo alcuni aspiranti concorrenti validi e altri meno, un po' comici. E poi in ogni puntata ci sarà una sfida internazionale tra un partecipante italiano e uno straniero che si cimenteranno nella stessa prova, la prima sarà Italia-Portogallo”.