Si intitolava Discovery Reacts la presentazione dei palinsesti delle reti del gruppo Discovery per la prossima stagione. Necessariamente in streaming, causa Covid, ma ugualmente propositiva. A cominciare dal nome, appunto, che spiana la strada ad una programmazione con tante conferme e novità attraverso le quali Discovery, terzo editore a livello nazionale che chiude un semestre decisamente interessante. "Il migliore di sempre in termini di audience – spiega Alessandro Araimo, Amministratore Delegato Discovery Italia – con perfomance relative superiori a tutti i nostri competitor. Questo vuol dire reagire – React – per noi di Discovery, ma questo vuole anche dire l’inizio di una fase nuova, di ripresa, che speriamo possa essere adeguatamente premiata non solo da un’audience pregiata ancora in crescita, ma anche da un ritorno importante degli investimenti pubblicitari su tutti i nostri mezzi che, in una fase così difficile, hanno dimostato una forza e una qualità straordinarie e superiori alla media. Una forza editoriale dimostrata dalla capacità innovativa di lanciare e affermare durante ogni stagione, così come faremo ancora in futuro, formati e talenti nostri". 

Non solo TV lineare, con il decimo anniversario di Real Time con contenuti originali qui in Italia, le diverse reti tematiche dedicate al mondo femminile e ai motori e il potenziamento di Nove, la rete che ha l'ambizione di intromettersi con sempre maggior peso nel panorama generalista, ma anche il progetto OTT della piattaforma DPlay, che negli ultimi mesi ha realizzato numeri importanti e che nei prossimi mesi accoglierà in esclusiva lo scandaloso Naked Attractioncon tutte le stagioni inglesi in onda fino a dicembre e una nuova edizione tutta italiana.

Nove riparte da Crozza e dal ritorno del pubblico

Si parte da Nove, che conferma i titoli più forti. Da settembre torna Crozza, che presente al lancio parla del ritorno del pubblico, "basta col teatro vuoto. Parlare senza avere nessuno davanti mica è facile"; mentre a ottobre toccherà a L'Assedio con Daria Bignardi, e ancora Deal With It con Gabriele Corsi, Accordi e Disaccordi con Andrea Scanzi, Luca Somma e Marco Travaglio. Ma anche tante novità, da Francesco Panella, che dopo il Covid torna con il nuovo format Riaccendiamo i fuochi, passando per Gino D'Acampo che ha recentemente debuttato con Restaurant Swap (qui l'intervista allo chef italiano che ha fatto carriera in Inghilterra) e che sarà volto di Gino cerca chef. Il format "swap" si conferma di tendenza con Cambio Moglie Quasi quasi cambio i miei. Torna inoltre Nove Racconta, ciclo di speciali sulle mafie e la criminalità del nostro paese, ma anche di volti di rilievo della politica e dell'attualità, come il biopic su Matteo Salvini. Torna anche Peter Gomez, con un nuovo programma che sarà una sorta di Confessione 2.0.

Real Time festeggia dieci anni

Archiviato il divorzio con Amici, che dopo sette stagioni lascia Real Time, la rete al femminile di Discovery si concentrerà tutta sul festeggiamento a settembre dei 10 anni di presenza sul digitale terrestre. Anche qui ci sarà un mix di conferme di titoli storici, da Bake Off a Cortesie per gli ospiti, passando per Matrimonio a prima vista Primo appuntamento, fino a Abito da sposa cercasi Puglia con Enzo Miccio. In arrivo nel 2021 la versione italiana di Bad Habits, Holy Orders, Ti spedisco in convento. C‘è la conferma dei titoli forti del lunedì sera, da Vite al limite a La clinica per rinascere – obesity center Caserta La dottoressa schiacciabrufoli, con una novità: Sex clinic, direttamente dal canale inglese Channel 4 la clinica di ‘sexperti’ cherisponderà a tutte le domande dei propri pazienti.

Da Food Network a DMax, le altre reti tematiche

Ma Discovery non è solo Nove e Real Time, perché nel bouquet dell'editore rientrano anche altri canali tematici. Come Food Network, in forte crescita negli ultimi mesi, con un palinsesto di riconferme e grandi ritorni, tra i quali Fatto in casa per voi con Benedetta Rossi, L'Italia a morsi con la food influencer Chiara Maci, Food Advisor con lo chef Simone Rugiati, Pane olio e fantasia con Enrica Della Martira, Unochef in Fattoria con Roberto Valbuzzi.

Si punta molto anche su HGTV –Home & Garden Tv, il brand globale dedicato alla cura della casa e al giardinaggio a Giallo, dove nella serie in prima tv assoluta Alexandra debutta la figlia di Gerard Depardieu, Julie. E ancora i canali maschili Motor Trend DMax, forte del recente annuncio dell’acquisizione dei diritti della WWE a partire da luglio, disponibile in appuntamenti settimanali tutto l’anno, con il commento degli esperti Luca Franchini eMichele Posa.