La sua performance al Festival di Sanremo è stata tra le più apprezzate della kermesse, da grande ospite della prima serata Loredana Bertè ha mostrato tutta la sua grinta e ha graffiato il pubblico a casa con la sua voce che l'ha resa l'icona che è tutt'oggi. Per omaggiare una delle grandi protagoniste della musica italiana che ancora torna a stupire i suoi fan, Rai1 dedica in prima serata un appuntamento completamente dedicato alla cantante che in "Non sono una signora" ripercorre la sua carriera tra palcoscenici, provocazioni e canzoni memorabili, il tutto presentato da Alberto Matano in prima serata martedì 9 marzo 2021. 

Foto da Instagram
in foto: Foto da Instagram

Il successo a Sanremo 2021

La sua ultima canzone "Figlia di.." è già tra le più ascoltate di queste settimane, complice l'effetto del Festival, dove è stata presentata per prima volta. Ma soprattutto complice la potenza e l'irriverenza di una donna come Loredana Bertè che all'età di 70 anni, sfoggiando la sua chioma blu e indossando una gonna, rigorosamente senza calze, ha regalato al pubblico di Sanremo, seduto sulle poltrone di casa propria, un tuffo nel passato con i suoi successi più belli, dando vita ad uno dei momenti più visti e commentati della serata.

Ospiti e musica per Loredana Bertè

"Non sono una signora", il programma prodotto dalla Ballandi con la direzione artistica di Massimo Romeo Piparo, attraverserà la parabola crescente della carriera musicale di Loredana Bertè, mettendo al centro i brani che l'hanno resa celebre da, per l'appunto, "Non sono una signora” a “Cosa ti aspetti da me”, da “Dedicato” a “E la Luna bussò”, solo per citarne alcuni. Tra esibizioni e spezzoni di repertorio, filmati ed interviste che hanno lasciato il segno, non mancherà la testimonianza, ma soprattutto la presenza di ospiti illustri che insieme all'artista ripercorreranno la sua ascesa verso il successo, ci saranno, infatti, Zucchero, i Boomdabash, Giusy Ferreri, Clementino, Enzo Gragnaniello, Marcella Bella, Gaetano Curreri, Asia Argento, Serena Dandini ed Erminio Sinni. Tutti per raccontare il suo talento, la sua arte provocatoria e mutevole, la sua anima rock.