Niente da fare per Micol Olivieri e Niccolò Centioni che hanno dovuto abbandonare Pechino Express 2 – prodotto da Magnolia – già alla prima tappa eliminatoria. La coppia degli attori non ha funzionato al punto che Micol Olivieri in esclusiva a Fanpage.it ha ribadito che non rifarebbe più questa esperienza con il suo amico e collega attore, nonostante il loro rapporto sia quasi fraterno. Presto infatti i due torneranno sul set de I Cesaroni che dovrebbe ripartire a Roma nel mese di Novembre. Sia Micol che Niccolò si sono detti sfortunati, motivo per il quale hanno abbandonato subito Pechino Express 2, dal momento che hanno avuto difficoltà a spostarsi da un posto all'altro senza alcuna disponibilità economica. Per Niccolò – che si è già confessato sulle pagine del nostro quotidiano mesi fa – in realtà l'esperienza con Micol non è stata poi così traumatica:

Non è stato un vero e proprio problema stare con lei. A Pechino Express tra l'altro volevano la coppia dei Cesaroni, quindi Rudi e Alice […] Noi abbiamo un rapporto fraterno, per questo qualche volta litighiamo. Lei mi riprende ad esempio quando sono stanco visto che ho un carattere negativo. Sappiamo tra l'altro che tra noi due non potrà mai esserci amore.

Gli dà fastidio che lo chiamino Rudi e che in molti continuino a pronunciare male il suo vero nome, "Niccolò con due c" ci tiene a precisare. Questo, invece, è il suo commento sui grandi addii nella nuova stagione de I Cesaroni:

E' una disgrazia che molti vadano via visto che la gente ormai si era affezionata.

Rifarebbe Pechino Express con suo fratello e non ha nascosto la rabbia per il fatto che la produzione avrebbe tagliato qualche scena da lui ritenuta importante: "Mi sono arrabbiato perché hanno tagliato il 99% delle scene nelle quali io e Micol ridevamo" ha tuonato.