26 Ottobre 2013
22:43

Miss Italia su La7, ecco come funzionerà la gara

Saranno 63 le finaliste suddivise in base alla città di provenienza che saranno valutate da una giuria di qualità. Da 31 candidate si passerà a 7, a 3 e infine a 2 che si contenderanno il titolo di Miss Italia 2013.
A cura di Fabio Giuffrida

Domani in prima serata su La7 verrà celebrata la 74esima edizione di Miss Italia, il concorso di bellezza diretto da Patrizia Mirigliani che, sfrattato da Rai 1, è approdato nella rete tv di Urbano Cairo. Alla conduzione ci saranno l'attore Massimo Ghini affiancato dal collega Cesare Bocci e da Miss Italia 2003 Francesca Chillemi; la location scelta è quella di Jesolo, in diretta dal Pala Arrex. Protagoniste assolute della serata targata La7 saranno 63 ragazze suddivise a seconda della città di provenienza in tre gruppi (Nord, Centro, Sud e Isole) che verranno valute da una giuria formata dai registi Saverio Marconi e Stefano Reali e dalla regina dei casting Gianna Tani. Il loro compito sarà quello di promuovere alla fase successiva 15 candidate; a quel punto entrerà in scena la giuria di spettacolo che vedrà tra i protagonisti Salvo Sottile e Rita Dalla Chiesa i quali avranno il compito di recuperare 6 miss per costituire un gruppo di 31 concorrenti che prenderanno parte alla seconda fase della serata, nella quale entrerà in funzione il televoto (fisso 894000 – mobile 4784781) che, insieme alla giuria di spettacolo, porterà 7 ragazze alla fase successiva. Da 7 si passerà a 3 e infine a 2 finaliste che si contenderanno il titolo di Miss Italia 2013. Ospiti speciali saranno Alessandro Siani e i cantanti Max Gazzè e Nina Zilli; presente anche Miss Italia 2012 Giusy Buscemi.

"Il concorso ha fatto discutere tutta l'estate" si legge nella cartella stampa di Miss Italia e "ha ricevuto critiche non sempre motivate ma anche molti attestati di stima". In effetti grazie alle polemiche sollevate da Laura Boldrini ed Enrico Mentana, il concorso di bellezza è stato sotto i riflettori e alla fine è riuscito a portare a termine la trattativa con la rete tv di Urbano Cairo. Ad inizio serata tra l'altro Ghini si interrogherà sul significato del concorso di bellezza nel costume italiano e soprattutto sul ruolo della donna nella nostra società. "Dopo 25 anni, il ‘trasloco’ da Rai 1 a La7 assume nel suo genere, secondo alcuni, l’aspetto di un evento epocale. La Rai ha fatto grande il Concorso, ma ritengo che rapporti così importanti dovevano essere sostenuti e rinnovati, non abbandonati. Come non vengono abbandonati i tanti milioni di telespettatori che avevano la bella consuetudine di assistere, anche come protagonisti con il televoto, a un evento che all'estero ci invidiano. La bellezza nazionale va tutelata e aiutata e, aggiungo, amata" ha dichiarato la patron Patrizia Mirigliani che ha scelto Fanpage.it per parlare di Miss Italia.

17 titoli in palio, da Miss Italia a Miss Eleganza, da Miss Forme Morbide a Miss Cinema Planter's, da Miss TV Sorrisi e Canzoni a Miss Diva e Donna. E a proposito di Miss Forme Morbide, la Mirigliani quest'anno ha scelto una madrina d'eccezione: stiamo parlando di Elisa D'Ospina, una top model che ha denunciato ai media il proliferare di siti e blog che finiscono per essere pro-anoressia e pro-bulimia.

Miss Italia 2014 si farà su La7
Miss Italia 2014 si farà su La7
Enrico Mentana: "Non ho cambiato idea su Miss Italia a La7"
Enrico Mentana: "Non ho cambiato idea su Miss Italia a La7"
La finale di Miss Italia su La7 (DIRETTA)
La finale di Miss Italia su La7 (DIRETTA)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni